Lazio, il rientro di Felipe Anderson è cruciale

Lazio, il rientro di Felipe Anderson è cruciale
© foto www.imagephotoagency.it

Mentre la Lazio pareggia per la seconda volta in casa in A, Simone Inzaghi spera nel rientro del brasiliano a breve, ma…

Il pareggio con la Fiorentina lascia l’amaro in bocca per la vittoria sfuggita nel finale, ma non c’è dubbio che la Lazio possa comunque esser molto soddisfatta di quest’inizio di stagione. Prima e qualificata con due turni d’anticipo nei gironi di Europa League, la squadra di Simone Inzaghi rimane un avversario pericoloso anche in campionato, nonostante il punto ottenuto nelle ultime due gare contro Roma e appunto Fiorentina (è anche il primo pareggio casalingo dalla prima di campionato: 0-0 contro la Spal). E mentre c’è un bel bottino in classifica, bisogna comunque riflettere su una particolare situazione.

POCHI INTERPRETI DEL GOL – Se togliamo i 15 gol di Ciro Immobile, la difesa sta ben contribuendo al rendimento sotto porta della Lazio: tre reti per Stefan de Vrij, le stesse di Bastos e una in più di Adam Marusic, rivelazione di quest’inizio di stagione. Tuttavia, è soprattutto l’assenza di Felipe Anderson a condizionare la Lazio: Inzaghi è stato bravissimo a far maturare Milinkovic-Savic e a trovare la nuova posizione per Luis Alberto, ma il rientro del brasiliano è fondamentale per dare respiro ai biancocelesti. Invece, le condizioni del 10 laziale sono state problematiche, con la data del rientro che si sposta sempre più in avanti (in due settimane dovrebbe esser disponibile).