Lazio, Inzaghi con rammarico: «Ci siamo distrutti in un minuto e mezzo»

Lazio, Inzaghi con rammarico: «Ci siamo distrutti in un minuto e mezzo»
© foto www.imagephotoagency.it

L’allenatore della Lazio Simone Inzaghi ha commentato il drammatico pareggio contro la Sampdoria deciso da Saponara all’ultimo minuto

Sembrava già vinta con il gol di Immobile al 95′, dopo una rimonta incredibile. E invece una grave disattenzione difensiva condanna la Lazio al quarto pareggio consecutivo, dopo il gol al 99′ di Saponara. Le parole di Inzaghi: «I ragazzi hanno dato tutto quello che avevano, abbiamo preso tanti pali, abbiamo creato occasioni e mi dispiace per i ragazzi e per i nostri tifosi. Ora si parla di momento buio per via di 4 pareggi, un tempo lo si diceva in caso di 4 sconfitte. Abbiamo cambiato mentalità, sono felice per questo. Nel primo tempo abbiamo peccato di generosità, ci siamo distrutti un minuto e mezzo in occasione del gol di Saponara e ci è sfuggita la vittoria».

Prosegue Inzaghi sui cambi e Milinkovic-Savic: «Posso fare solo i complimenti a Correa Cataldi e Luis Alberto, perché hanno interpretato benissimo la gara. Meritavamo la vittoria, il calcio è così e dobbiamo farcene una ragione. Dopo essere stato cinque giorni insieme ai ragazzi nonostante non si trattasse di una punizione, ma di una scelta per stare uniti in gruppo, non riuscire a trovare i 3 punti fa male. Il calcio, però, non regala nulla, lo sappiamo. Milinkovic-Savic? Ha giocato benissimo. Gli serve una scintilla per esplodere, è un giovane e sente la pressione del momento. Per Luis Alberto vale lo stesso discorso, oggi hanno fatto una grande partita così come tutti gli altri».