Malesani tra carriera e vita privata: «Mi hanno dato dell’ubriacone, ma passo mesi senza bere…»

Malesani tra carriera e vita privata: «Mi hanno dato dell’ubriacone, ma passo mesi senza bere…»
© foto www.imagephotoagency.it

Alberto Malesani si racconta, tra la sua carriera e una foto che lo fece dipingere come ‘ubriacone’…

La sua ultima esperienza in panchina, Alberto Malesani, l’ha vissuta nel 2014 a Sassuolo. Allora, dopo cinque sconfitte di fila, arrivò l’esonero. L’allenatore veronese, in un’intervista rilasciata a Sky Sport, ha parlato della sua vita privata e, in particolare, di un episodio curioso legato, in qualche modo, alla sua attività di produttore di vino: «Per colpa di una foto che circolava e mi ritraeva con un bicchiere in mano mi hanno dato dell’ubriacone, ma invece stavo male! In quel periodo avevo perso diversi chili perchè assumevo cortisone per un problema alla tiroide. Ai ragazzi che fecero lo scatto chiesi di non pubblicarla, e invece la misero in circolazione e da lì è iniziato tutto. Sui social sono stati creati molti profili falsi, io non ho mai avuto un account. Io ubriacone? Non è vero, passo mesi senza bere».

Malesani ha poi parlato anche della sua carriera nel calcio: «Non ho mai detto che smetto di fare l’allenatore. Dopo 23 anni di squadre di club mi sarebbe piaciuto allenare una Nazionale; due anni fa avevo anche parlato con la Federazione greca ma non se n’è fatto nulla. Mi dispiace aver chiuso male con il Sassuolo dopo appena quattro settimane di lavoro, evidentemente doveva essere quello il mio capolinea. Anche se in carriera, tra trofei e riconoscimenti individuali, ho avuto anche io le mie belle soddisfazioni e sono molto orgoglioso di questo».