Milan-Dudelange 5-2: pagelle e tabellino

Milan-Dudelange 5-2: pagelle e tabellino
© foto www.imagephotoagency.it

Milan-Dudelange, 5ª giornata gruppo F Europa League 2018/2019: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Si è conclusa con il roboante risultato di 5-2 la sfida tra Milan e Dudelange. Doveva essere “Davide contro Golia” ma, in realtà, fino al 65’, l’autentica protagonista è stata la squadra ospite, in grado di passare addirittura in vantaggio, dopo l’iniziale gol di Cutrone. Gli ingressi di Suso e JoséMauri nella ripresa hanno rivitalizzato una squadra spenta, dando il via a un’appassionante rimonta, conclusasi con il gol del neo entrato Borini, autore di un gol record per questa stagione di EuropaLeague, da subentrato. Nel complesso, dopo i primi minuti di controllo, il Milan si è cullato troppo sugli allori, perdendo il lume della ragione e lasciando palla e gioco agli avversari, che non hanno avuto paura di affondare e colpire nel segno. Prova estremamente convincente per un organico di elementi interessanti che, ricordiamo, appartengono al semi professionismo. Gattuso avrà molto lavoro da fare, soprattutto nel cercare di rimediare alle numerose sbavature dei suoi, per impedire che figuracce come questa accadono anche in futuro, con danni decisamente più elevati.

 

Milan-Dudelange 5-2: tabellino

Marcatori: 21′ pt, Cutrone (M); 39′ pt, Stolz (D); 4′ st, Turpel (D); 21′ st, aut Cruz (M); 25′ st, Calhanoglu (M); 33′ st, aut Schnell (M); 36′ st, Borini (M)

MILAN (4-4-2): Reina 6; Calabria 5.5, Zapata 5, Simic 6.5, Laxalt 5.5; Halilovic 6 (7’st, Suso 6.5), Bertolacci 4 (13′ st, Jose Mauri 6.5), Bakayoko 5, Calhanoglu 6.5; Cutrone 7 (34′ st, Borini 6.5), Higuain 5.5.

DUDELANGE (3-5-1-1): Bonnefoi 4; Prempeh 5.5, Cruz 5.5 (30′ st, Pokar 6), Schnell 6; Jordanov 6, Stolz 7 (35′ st, Kenia ng), Kruska 6, Couturier 6, Melisse 6; Sinani 6.5 (41′ st, Perez ng); Turpel 6.5.

Arbitro: Vladislav Jur’evič Bezborodov

Note: Ammonizioni: Stolz (D), Zapata (M), Turpel (D), Simic (M), Melisse (D)

MIGLIORE IN CAMPO ˗ MILAN:

Cutrone 7: il solito cecchino di Coppa. Si muove con abilità nella parte avanzata della metà campo avversaria; realizza il gol del vantaggio ed entra nel gol del momentaneo pareggio. È l’unico, o uno dei pochi, a provarci sempre, nonostante l’età. Standing ovation e applausi scroscianti per lui all’uscita dal campo

PEGGIORE IN CAMPO ˗ MILAN:

Bertolacci 4: era l’occasione per dimostrare di poter essere parte integrante del progetto, invece, insieme alla maggior parte dei compagni, affonda inesorabilmente: troppi errori in disimpegno e in rilancio e tanti appoggi semplici sbagliati

MIGLIORE IN CAMPO ˗ DUDELANGE:

Stolz 7: come non premiare colui che ha cullato nei sogni dei suoi la possibilità di sbancare San Siro. Partita di sostanza e intensità per il centrocampista che si destreggia ottimamente in mezzo al campo

PEGGIORE IN CAMPO ˗ DUDELANGE:

Cruz 5.5: nella partita ordinata dei suoi, almeno fino a metà secondo tempo, non sfigura, ma quando la sua squadra va in difficoltà, si rivela uno dei peggiori, entrando anche nel tabellino dei marcatori, per via dell’autogol che ha permesso ai Rossoneri di tentare la scalata


Milan-Dudelange: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO: Approccio decisamente molle e ricco di errori da parte della squadra di Gattuso che sembra aver spento ogni fiammella dopo il gol di Cutrone. A punirlo, allora, è il Dudelange con un sorprendente gol di pregevole fattura realizzato dal capocannoniere della squadra Turpel. Da quel momento, la squadra ospite, anziché chiudersi, cerca addirittura il 3˗1, non trovandolo per un soffio. Gli ingressi di Suso e JoseMauri danno maggiore linfa e vitalità a una squadra spenta e priva di spunti. E in pochi minuti, il Milan la ribalta con un autogol di Cruz, su probabile deviazione di Cutrone e con un gran gol di Calhanoglu dalla distanza. Ottenuto il vantaggio, il Milan dilaga con un altro autogol, questa volta di Schnell e un gol del neoentrato Borini che realizza un gol da record, per un subentrato in questa EuropaLeague. Nei minuti finali, il Dudelange prova ancora ad affacciarsi in avanti, chiudendo in attacco.

50’ ˗ Finisce qui: il Milan fatica ma vince per 5˗2

50’ ˗ Sugli sviluppi dello stesso, Reina allontana subendo fallo e rimanendo a terra

49’ ˗ Calcio d’angolo per gli ospiti

48’ ˗ Bakayoko rimane a terra con le mani al volto, per poi uscire sorretto dallo staff medico

47’ ˗ Fallo netto su Couturier: calcio di punizione dai 30 metri

46’ ˗ Suso tenta il tiro dalla distanza: Bonnefoi blocca

45’ ˗ Assegnati 3’ di recupero

42’ ˗ Doppia ammonizione: Simic e Melisse

41’ ˗ Esce Sinani, entra Perez per il Dudelange

41’ ˗ Turpel prova l’incursione palla al piede, trovando la deviazione di Zapata: Calcio d’angolo

36’ ˗ GOL MILAN!!!! Appena entrato, Borini si trova nel punto giusto al momento giusto e dopo un tocco sulla traversa, infila il portiere con il sinistro

35’ ˗ Cambio anche per il Dudelange: esce Stolz, entra Kenia

34’ ˗ Cambio per il Milan: entra Borini, esce Cutrone

33’ ˗ GOL MILAN!!!! Sugli sviluppi del calcio di punizione, Schnell anticipa Simic infilando nuovamente Bonnefoi

30’ ˗ Cambio per il Dudelange: esce Cruz, entra Pokar

29’ ˗ Higuain tenta la conclusione da posizione ravvicinata, trovando la deviazione decisiva di Jordanov in corner

26’ ˗ Ammonizione per Turpel, per proteste

25’ ˗ GOL MILAN!!! In pochi minuti, Calhanoglu, accompagnando bene l’azione, lascia partire un insidioso tiro dai 25 metri, su assist di Higuain, infilando il colpevolissimo Bonnefoi

25’ ˗ OccasioneMilan. Cutrone si gira e tira dal limite dell’area, trovando un Bonnefoi indeciso ma decisivo nell’impedire al pallone di varcare la linea di porta

21’ ˗ GOL MILAN!!!! All’ennesima palla buttata all’interno dell’area, Cruz, su cross di Calhanoglu devia verso la sua porta, infilando Bonnefoi. Nel cross, anche Cutrone è intervenuto con una deviazione, ma quella decisiva sembra sia stata quella del difensore

21’ ˗ Finta e controfinta di Suso al limite dell’area: nulla da fare, dal momento che Prempeh intuisce e allontana

19’ ˗ Fallo di Turpel su Calabria: sugli sviluppi dell’innocua punizione, i Rossoneri conquista un corner

18’ ˗ Brutta palla persa da Cruz che la dà direttamente ai Rossoneri

15’ ˗ Ammonizione per Zapata, per proteste

14’ ˗ JoseMauri sembra cercare il contatto in area di rigore lussemburghese: l’arbitro vede ma non concede alcun calcio di rigore

13’ ˗ Cambio per il Milan: esce Bertolacci, entra JoseMauri

13’ ˗ Tiro dalla distanza di Suso che prova con un tiro dei suoi: palla larga oltra il palo

11’ ˗ Turpel prova a girarsi al centro dell’area di rigore ma Simic è attento e chiude senza difficoltà

8’ ˗ Sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Kruska, Cruz cerca l’anticipo su Zapata ma il pallone si perde sul fondo. Ennesima occasione pericolosa

7’ ˗ Primo cambio per il Milan: entra Suso, esce Halilovic

7’ ˗ OccasioneDudelange. Sulle ali dell’entusiasmo, Stolz si porta la palla sul sinistro e da una posizione piuttosto lontana dall’area, lascia partire un tiro che rasenta il palo alla destra di Reina

5’ ˗ Bertolacci, dopo l’intervento dello staff medico, esce dal campo, zoppicante e dolorante

4’ ˗ GOL DUDELANGE!!!! Incredibilmente, Turpel porta avanti i suoi dopo un disimpegno maldestro della difesa rossonera. Dubbi su un intervento al limite dell’area su Bertolacci ma l’arbitro non ha fermato il gioco. Diagonale preciso che batte l’incolpevole Reina

3’ ˗ Errore clamoroso di Bertolacci a centrocampo che permette a Turpel di ripartire pericolosamente

1’ ˗ Couturier rimane a terra a centrocampo, dopo un colpo subito da Simic

1’ ˗ Palla di Halilovic sul secondo palo per Calhanoglu: Prempeh intuisce e allontana

1’ ˗ Le squadre sono tornate in campo, senza nessun cambio: tocca al Dudelange battere il primo pallone

SINTESI PRIMO TEMPO: Com’era lecito attendersi, è il Milan a fare la partita, dovendo centrare necessariamente la vittoria. Numerose sono le occasioni create dai Rossoneri, fin dai primi minuti, in particolare con Higuain, abilissimo a muoversi tra le linee e a sorprendere la comunque attenta difesa lussemburghese. La squadra ospite, però, oltre a una buona tenuta difensiva, mette in mostra la sua consueta caratteristica di ordine e compattezza, riuscendo a rendersi protagonista anche di qualche sortita offensiva. Al 21’, però, complice un erroraccio di Bonnefoi, Cutrone porta avanti i suoi, con un gol dei suoi. Il Dudelange non si spaventa e reagisce, buttandosi in avanti con coraggio, senza riuscire a creare occasioni particolarmente insidiose. La squadra di Gattuso continua a mantenere il pallino del gioco, rendendosi ancora pericoloso con Calhanoglu. Quasi allo scadere, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Stolz realizza uno storico e splendido gol, infilando il pallone sotto l’incrocio. Ottima figura della squadra ospite che chiude in pareggio.

46’ ˗ Finisce qui il primo tempo: è 1˗1

45’ ˗ Assegnato 1’ di recupero

45’ ˗ Cutrone cade al centro dell’area ma l’arbitro non concede il rigore

44’ ˗ Reina esce dalla sua area piccola di competenza e blocca il pallone, facendo immediatamente ripartire

43’ ˗ Terzo corner per gli ospiti, su tocco di Zapata

39’ ˗ GOL DUDELANGE!!!! Gol straordinario di Stolz dal centro dell’area, sugli sviluppi del calcio d’angolo: coordinazione perfetta e il centrocampista, dopo una spizzata, infila direttamente sotto l’incrocio con il destro

39’ ˗ Secondo calcio d’angolo conquistato dai lussemburghesi, dopo la chiusura di Simic

38’ ˗ Stolz invoca il fallo davanti al guardalinee ma l’arbitro lascia correre

35’ ˗ Il calcio di punizione di Sinani viene bloccato da Reina senza particolari problemi

34’ ˗ Inserimento di Couturier sulla fascia destra: Calabria, in maniera istintiva, interviene con un fallo, regalando un calcio di punizione

33’ ˗ Sugli sviluppi del calcio di punizione, Calhanoglu tenta il tiro a giro, colpendo la barriera e permettendo a Bonnefoi di bloccare senza problemi

32’ ˗ Percussione di Bertolacci verso l’area di rigore: atterrato conquista un calcio di punizione dal limite

31’ ˗ Probabile intervento con il braccio di Calhanoglu, all’interno dell’area di rigore lussemburghese: l’arbitro non vede neanche questa volta

31’ ˗ Calhanoglu chiede a gran voce un fallo per ostruzione ma l’arbitro non glielo concede

30’ ˗ Fase piuttosto confusa e senza particolari emozioni nel centro del campo

27’ ˗ Movimento di Cutrone ad andare incontro al pallone, con un taglio sul primo palo, ma Schnell impedisce all’attaccante di prendere il pallone, mandandolo direttamente in calcio d’angolo

25’ ˗ Disimpegno complesso all’indietro di Halilovic che rischia di abbassare il baricentro della squadra

24’ ˗ Stolz prova la discesa personale sulla fascia ma Zapata riesce a intervenire con prontezza, sventando ogni minaccia

21’ ˗ GOL MILAN!!!!Cutrone raccoglie in area di rigore e, dopo essersi abilmente girato spalle alla porta, lascia partire un tiro che si infila sotto la pancia di Bonnefoi, responsabile primario del gol

20’ ˗ OccasioneDudelange. Sinani controlla al limite dell’area, per poi lasciare partire un tiro che finisce di poco alta sopra la traversa

20’ ˗ Sugli sviluppi del calcio di punizione, Cutrone prova ad anticipare il marcatore ma Cruz è bravo a respingere in corner

19’ ˗ Prima ammonizione del match: Stolz, reo di aver trattenuto in maniera troppo evidente Laxalt

18’ ˗ Provvidenziale chiusura di Schnell sullo spunto individuale di Calhanoglu

16’ ˗ Melisse, lasciando la linea esterna di difesa, raccoglie il pallone al limite dell’area e lascia partire un destro che sorvola la traversa

16’ ˗ Melisse conquista un interessante calcio d’angolo, nonostante l’ultimo tocco sembrasse essere il suo

15’ ˗ Tentativo di velo di Cutrone alla ricerca del compagno di reparto: Higuain, però, non intende il passaggio, vanificando il tentativo

12’ ˗ Higuain tenta l’assist per Halilovic ma è ancora Cruz ad allontanare, non cadendo nel tranello dell’argentino

9’ ˗ OccasioneMilan. Ancora Higuain. L’argentino raccoglie al limite dell’area il passaggio di un compagno e, dopo essersi girato, lascia partire un tiro diretto all’angolino basso, respinto ancora una volta da Bonnefoi

8’ ˗ Ottimo intervento in tuffo di Bonnefoi sulla pericolosa conclusione di Calhanoglu dal limite dell’area

7’ ˗ Occasione Milan. Palla in verticale per Higuain che si gira come lui sa fare, al limite dell’area, lasciando partire un destro che finisce a lato del palo alla destra del portiere ma davvero di pochissimo

6’ ˗ Halilovic tenta di mettere in mostra le sue qualità tecniche, attraverso una penetrazione palla al piede in area di rigore: Cruz respinge

4’ ˗ Laxalt tenta il cross dalla fascia ma Jordanov respinge in fallo laterale

4’ ˗ Disimpegno pericoloso ma efficace di Reina che rilancia rasoterra verso Zapata, correndo qualche rischio

3’ ˗ Higuain fermato nel cerchio di centrocampo: calcio di punizione per i Rossoneri

2’ ˗ Dudelange che prova a orchestrare un’azione offensiva dalla fascia destra con Jordanov, ma la difesa rossonera spazza

1’ ˗ Bezborodov fischia il calcio d’inizio: è la squadra di casa a battere il primo pallone

Milan e Dudelange sono scese in campo e sono pronte a dare inizio al match valido per la 5° giornata del Girone F


Milan-Dudelange: formazioni ufficiali

MILAN (4-4-2): Reina; Calabria, Zapata, Simic, Laxalt; Halilovic, Bertolacci, Bakayoko, Calhanoglu; Cutrone, Higuain.

DUDELANGE (3-5-1-1): Bonnefoi; Prempeh, Cruz, Schnell; Jordanov, Stolz, Kruska, Couturier, Melisse; Sinani; Turpel.


Milan-Dudelange: probabili formazioni e pre-partita

Qui Milan. Con l’infermeria decisamente piena, Gattuso cercherà di fare virtù degli uomini a disposizione. Una nota lieta è, senza dubbio, il ritorno di Higuain, dopo la squalifica in campionato, pronto a mettere in campo tutta la rabbia accumulata nelle precedenti giornate. Il tecnico sembra orientato a schierare il 4˗4˗2, con il duo d’attacco formato dall’argentino e Cutrone. In difesa, scelte obbligate per via delle defezioni: ad affiancare Zapata sarà, infatti, Simic con Laxalt e Calabria sulle fasce. A centrocampo, spazio ad Halilovic, Bakayoko tornato al centro del progetto, Bertolacci e Calhanoglu.

Qui Dudelange. Modulo speculare anche per la formazione lussemburghese che sembra intenzionata a mantenere uno scacchiere molto simile a quello schierato finora. Nonostante sulla carta, gli ospiti partano decisamente sfavoriti, il dirigente Zeghdane ha messo in guardia i rossoneri, paventando la possibilità di realizzare qualcosa di inaspettato. Da tenere particolarmente in considerazione, sarà l’attaccante Sinani, autore dell’unico gol finora realizzato dalla squadra.

Milan (4-4-2): Reina; Calabria, Simic, Zapata, Laxalt; Halilovic, Bakayoko, Bertolacci, Calhanoglu; Higuain, Cutrone.

Dudelange (4-4-2): Frising; Malget, Prempeh, Schnell, El Hriti; Stolz, Stelvio, Couturier, Kruska; Turpel, Sinani.


Milan-Dudelange: precedenti

Quella che andrà in scena a San Siro tra Milan e Dudelange sarà la sfida numero due tra le due compagini, dopo l’andata conclusasi con la vittoria di misura ottenuta dalla squadra di Gattuso. Come già anticipato, dopo due risultati non positivi, la formazione di casa avrebbe fortemente bisogno di una vittoria, prima dello scontro diretto contro l’Olympiakos. La squadra ospite, alla sua prima apparizione in questa competizione, è ancora alla ricerca di qualche punto, per togliersi qualche soddisfazione. I precedenti del Milan contro squadre del Lussemburgo sorridono, dal momento che i Rossoneri su 7 incontri sono riusciti a ottenere 7 vittorie, la più corposa delle quali è quella del 1962 contro l’US Luxembourg: un 8-0, firmato dal pokerissimo di Altafini, dal gol di Rivera e dalla doppietta di DeSales. Il Dudelange, in trasferta, ha perso entrambe le sfide finora disputate, nonostante nella fase delle qualificazioni fosse riuscita a vincere 2 sfide su 3 lontano dallo stadio di casa, contro LegiaVarsavia e Cluj.


Milan-Dudelange: arbitro

Sarà Vladislav Jur’evič Bezborodov l’arbitro designato a dirigere la sfida tra Milan e Dudelange, valida per la quinta giornata di EuropaLeague del girone F. Per il direttore di gara russo, classe ’73 e originario di Leningrado, sarà la 19° partita in stagione, dopo aver già diretto la Lazio in EuropaLeague. Per l’occasione, il fischietto russo sarà coadiuvato dagli assistenti connazionali Danchenko e Maksim Gavrilin mentre gli assistenti addizionali saranno Kirill Levnikov e Vasili Kazartsev; il quarto uomo, infine, sarà Aleksei Vorontsov.


Milan-Dudelange Streaming: dove vederla in tv

Milan-Dudelange sarà trasmessa a partire dalle ore 18.55 in diretta tv satellitare sulle frequenze di Sky Sport 1 (canale 201 dello Sky Box, in HD 240) e Sky Calcio 2 (canale 252 dello Sky Box), oltre che in streaming per pcsmartphone e tablet su tutti i device iOSAndroid e Windows Mobile tramite app Sky Go o, per gli abbonati, su NOW TV. Ecco una lista dei siti per vedere le partite in diretta: Stream HD Calcio.