Milan, fattore Gattuso: nel 2018 in A solo Allegri meglio di lui

Milan, fattore Gattuso: nel 2018 in A solo Allegri meglio di lui
© foto www.imagephotoagency.it

Il Milan è cresciuto tanto ed è cresciuto tanto anche Rino Gattuso. Ecco i numeri del tecnico rossonero: le ultimissime

Rino Gattuso ha festeggiato un anno di Milan con la vittoria contro il Parma, in rimonta. Il tecnico ha migliorato il rendimento dei rossoneri che, rispetto a un anno fa, quando erano guidati da Vincenzo Montella, hanno 5 punti in più. Merito del mercato, dei gol di Higuain e Cutrone, ma anche della crescita di Ringhio, che è cresciuto insieme al Milan. Un continuo grow-up, con il tecnico che si è staccato dal suo mantra, il 4-3-3, per passare al 4-4-2 dopo l’esplosione di Patrick Cutrone, sempre più uomo squadra e impossibile da tenere in panca. La svolta contro la Samp, dopo le traumatiche sconfitte contro Inter e Betis Siviglia, quando il destino di Gattuso sembrava appeso a un filo con la magia di Rino che ha segnato la svolta. La squalifica di Higuain gestita al meglio.

Ora sa leggere meglio le potenzialità tattiche dei suoi: Bakayoko, bocciato dopo le prime apparizioni, ha trovato continuità ed è migliorato e potrebbe diventare un perno dei rossoneri, ha rischiato (giocoforza) con Abate centrale ma gli è andata bene. Tranne poche eccezioni (Montolivo), ha saputo coinvolgere tutti e a far sentire tutti importanti, anche chi gioca meno. E’ l’allenatore che nell’anno solare 2018 ha raccolto più punto dopo Max Allegri: 4 in più di Spalletti, 7 in più rispetto a Di Francesco. Rino deve ancora migliorare sotto tanti aspetti ma è già migliorato tanto e ora si gode il Milan quarto in classifica, frutto del suo lavoro.