Milan, occhio alla stangata FPF: le possibili sanzioni UEFA

Milan, occhio alla stangata FPF: le possibili sanzioni UEFA
© foto www.imagephotoagency.it

Milan, in arrivo la nuova sanzione per il mancato rispetto dei vincoli del Fair Play Finanziario: ecco cosa può succedere il 20 novembre prossimo a Nyon con la UEFA

Ancora qualche giorno e il Milan conoscerà il proprio destino in Europa: i rossoneri il prossimo 20 novembre saranno in udienza di fronte alla UEFA e verranno messi a conoscenza delle decisioni del massimo organismo calcistico europeo riguardo ai termini non rispettati del Fair Play Finanziario per il triennio 2014/2017. Comunque vada, per il Milan sarà sempre meglio di quanto inizialmente deciso, qualche mese fa, proprio dalla camera giudicante UEFA che, ricorderete, aveva addirittura inizialmente escluso il club rossonero dall’edizione corrente dell’Europa League, salvo riammetterlo successivamente al ricorso al TAS. In ogni caso al Milan potrebbe non andare comunque assai bene: stando alle ultime, la UEFA preparerebbe una sanzione esemplare e… salatissima.

Le indiscrezioni parlano addirittura di una mega-multa da oltre 20 milioni di euro per il club rossonero, che si troverebbe così immediatamente a pagare almeno una parte della sanzione pecuniaria scalandola dal proprio budget (mentre un’altra parte potrebbe essere parzialmente sospesa in attesa di capire se la società è in grado di rientrare nei parametri del FPF). Non è tutto però: c’è chi ipotizza che, in aggiunta alla multa, il Milan potrebbe ricevere un’altra pesante limitazione, ovvero il divieto di registrare per gennaio per l’Europa League qualsiasi nuovo acquisto (e i rossoneri hanno già acquistato dal Flamengo il brasiliano Lucas Paquetà). Le parti stabiliranno poi un Voluntary Agreement tramite il quale il Milan si impegnerà a rispettare nei tempi e nei modi stabiliti i vincoli UEFA.