N’Koulou, frecciata a Miha: «Non ci ascoltava»

N’Koulou, frecciata a Miha: «Non ci ascoltava»
© foto www.imagephotoagency.it

Nicolas N’Koulou, leader difensivo del Torino, ha detto la sua tra Mazzarri, Mihajlovic e Juventus

N’Koulou è la grande sorpresa di questo Torino targato stagione 2017/2018. Splendida conferma, invece, per chi ne ha seguito le performance ai tempi della Ligue 1, dove ha fatto le fortune dell’Olympique Marsiglia ma ha steccato a Lione. Adesso il presidente Urbano Cairo e l’allenatore Walter Mazzarri se lo coccolano mentre le sirene di mercato hanno iniziato a cantare eccome. Il rendimento del difensore camerunense è stato fin qui esaltante, il rapporto con Sinisa Mihajlovic un po’ meno: «Mazzarri? E’ più puntiglioso di Mihajlovic. E c’è feedback: ci ascolta di più, noi calciatori non siamo qui solo per ricevere indicazioni».

Quelle rilasciate al quotidiano La Stampa sono dichiarazioni che lasciano intendere che l’esonero del tecnico serbo, prima che per motivazioni tecnico tattiche, sia figlio di un rapporto non proprio idilliaco con i suoi calciatori. Il poco dialogo non giova mai, tantomeno in uno sport in cui fare gruppo è fondamentale. N’Koulou, quindi, sposta l’attenzione sul prossimo Derby della Mole, in programma domani dalle 12.30: «Non dovremo concederle occasioni. Ma servirà fare attenzione a un sacco di cose: è una squadra completa, rodata, matura. Mentre il Napoli è più seducente».