Nalini dai würstel a Juventus-Crotone: «Giochiamo senza paura»

crotone esultanza
© foto www.imagephotoagency.it

Saldatore alla Cordioli di Verona e poi magazziniere per i würstel Aia e poi ancora esterno d’attacco in Juventus-Crotone: in questi ultimi quattro anni Andrea Nalini ha fatto parecchia strada, ecco la sua incredibile storia

Andrea Nalini non dovrebbe partire titolare in Juventus-Crotone ma a lui basta già essere allo Stadium, in Serie A. Si giocherà la salvezza, una cosa impensabile fino a quattro anni fa quando giocava nella Virtus Verona ma in realtà il suo lavoro era un altro. Prima è stato saldatore alla Cordioli di Verona, poi proprio il passaggio alla Virtus lo ha portato alla Aia, sempre nella città veneta, ma con il ruolo di magazziniere per il reparto würstel. «Alla Cordioli guadagnavo 1.400 euro al mese, alla Aia 800 euro più quello che mi passava il club» racconta oggi Nalini, che domenica giocherà la partita della vita. Il Crotone deve vincere contro la Juve, impresa titanica che potrebbe valere la salvezza e la storia. La Vecchia Signora ha bisogno di un successo per centrare lo Scudetto ma il Crotone ci crede.  «Abbiamo cambiato approccio, adesso è aumentata l’autostima – dichiara a La Gazzetta dello Sport Nalini -. Io cercherò il gol con tutto il cuore. Giocheremo senza paura, di sicuro daremo filo da torcere».