Noemi: una napoletana a Torino o una torinese a Napoli? – VIDEO e FOTO

Verso Napoli-Juventus: alla scoperta della bellissima Noemi Trombetta, modella torinese doc, ma con i colori azzurri nel cuore

La tensione sale, l’attesa cresce e l’attenzione si alza: ancora poche ore e sarà la volta di Napoli-Juventus, sfida che potrebbe regolare definitivamente i destini del campionato. Non hanno granché da temere i bianconeri, primi e ben distanziati dagli azzurri, che invece si giocano in casa il tutto per tutto. Sarà una partita per cuori forti, specie quelli dei tifosi “fuori sede”, ormai storicamente abituati a diventare vittime sacrificali a seconda del risultato: lo sanno bene i (tanti) juventini di Napoli. Lo sanno bene però anche i napoletani a Torino. Il riferimento però nel nostro caso non è tanto agli emigrati campani che popolano il capoluogo piemontese, quando proprio ai tifosi napoletani autoctoni di Torino. Esistono? Qualcuno c’è. Sono una specie rara? Rarissima, ma pure parecchio bella a ben vedere.

Prendiamo l’esempio di Noemi Trombetta, studentessa ventenne di Management e Comunicazione dell’Informazione Aziendale di Torino. Lei, che a Torino è nata e ci vive. La sua passione? La moda e il Napoli. Anzi, il Napoli e la moda: rigorosamente in quest’ordine. «Occasionalmente lavoro come modella o hostess, non ho le idee ancora chiare sul futuro: per ora mi concentro sul presente», racconta di sé la Noemi, una bellezza dalla pelle di ceramica, lo sguardo languido e tutto il resto al posto giusto. La passione napoletana per lei non può essere contraddizione, ma solo sintomo di personalità: «Sono tifosa azzurra e non esiste una spiegazione logica: posso solo dire che fin da piccola ho sempre avuto grande interesse per Napoli, per il calore dei napoletani e per la magia e l’atmosfera a cui solo la tifoseria partenopea riesce a dar vita». Una magia di cui adesso anche lei è parte. Ci resta in ultimo soltanto un dubbio: più corretto dire che la Trombetta sia una napoletana a Torino o una torinese a Napoli?