Pepe all’Inter: colpo alla Lucio o alla Vidic?

pepe real madrid
© foto www.imagephotoagency.it

Prende forma l’Inter della prossima stagione: in attesa del nuovo allenatore, la dirigenza ha prenotato il colpo Pepe. Il centrale difensivo arriverà dal Real Madrid a parametro zero: sarà un colpo azzeccato come Lucio o un flop disastroso come Vidic?

E’ tempo di nuova rifondazione per l’Inter di Suning, che concluderà la stagione senza trofei e senza qualificazione a competizioni europee. L’ambiziosa proprietà cinese è pronta ad operare un nuovo mercato faraonico e, in attesa di individuare il prossimo allenatore (occhi su Conte, Jardim e Spalletti), la dirigenza è già al lavoro. Il primo colpo arriverà dal Real Madrid a costo zero, parliamo del centrale difensivo Pepe: in scadenza a giugno con le Merengues, il classe 1983 non rinnoverà e lascerà il Bernabeu dopo dieci stagioni da protagonista. Un rinforzo d’esperienza e di personalità, ciò che manca alla formazione nerazzurra e che tanto aveva invocato Roberto Mancini ad inizio stagione. Manca l’ufficialità ma l’accordo è stato già raggiunto tra le parti, ed ora i tifosi nerazzurri attendono nuovi aggiornamenti sulle mosse di Sabatini ed Ausilio. Ma tornando a Pepe: è lui l’uomo giusto da cui ripartire? Sarà un acquisto azzeccato come fu quello di Lucio nel 2009 o un flop disastroso come Nemanja Vidic nel 2014?

Pepe all’Inter: acquisto alla Lucio o alla Vidic?

Arrivato nell’estate 2009 dal Bayern Monaco per poco più di 4 milioni di euro, a un anno dalla scadenza del contratto con i bavaresi, Lucio si rivelò fondamentale per i successi dell’Inter: personalità, scaltrezza e fisicità, mix esplosivo se abbinato ad un difensore come Walter Samuel. Un acquisto decisamente low cost, tra i veri colpacci dell’estate pre-Triplete e che Josè Mourinho ha saputo valorizzare. Tutt’altro discorso per Nemanja Vidic, giunto in nerazzurro nell’estate 2014 dal Manchester United: prestazioni disastrose e numerosi infortuni, fino al problema alla schiena che lo ha costretto al ritiro lo scorso 16 gennaio 2016. E Pepe? Si rivelerà determinante per il percorso dell’Inter della prossima stagione o, tra grandi aspettative e super ingaggio, si rivelerà un bidone? Parola al campo.