Piatek si confessa ai microfoni del club genoano: «Sogno la Champions»

Piatek si confessa ai microfoni del club genoano: «Sogno la Champions»
© foto www.imagephotoagency.it

In una lunga intervista, il bomber genoano si racconta a tutto tondo e sogna di lasciare il segno nelle grandi competizioni mondiali

Krzysztof Piatek, attuale capocannoniere della Serie A, si racconta tra passato, presente e futuro. L’attaccante genoano, intervistato ai canali ufficiali del club, ha parlato a trecentosessanta gradi anche della sua prima esperienza in terra straniera: «Mio padre mi ha insegnato ad amare il calcio sin da bambino, è stato il mio primo allenatore. Vivo per il calcio e quando sono arrivato al Genoaho subito trovato un ambiente ideale, anche se ho dovuto studiare bene la rosa della squadra: conoscevo solo Goran Pandev per le sue prestazioni internazionali. Il presidente Preziosi mi ha voluto fortemente. Sono felice di aver fatto questa scelta, sto bene qui. Il calcio mi ha sempre portato via molto tempo per pensare ad altro, però mi piace seguire altri sport come la pallavolo o la pallamano».

E sul rapporto con i suoi connazionali, ha aggiunto: «Ho un buon rapporto con i giocatori della nazionale. Con Milik Zielinski, in particolare, ma anche con i ragazzi che giocano nella Sampdoria. Purtroppo ci alleniamo in zone opposte della città, quindi è difficile trovare la possibilità di stare insieme. Abbiamo poco tempo libero, ma qualche volta riusciamo a vederci. Il mio sogno più grande è riuscire a giocare Mondiale ed Europeo con la maglia della Polonia, ma mi piacerebbe anche tanto riuscire ad esordire in Champions League».