Connettiti con noi

Calcio Estero

Psg, Aurier finisce dietro le sbarre

Pubblicato

su

aurier psg

Il terzino del Paris Saint Germain, Serge Aurier, non è dei più tranquilli, come dimostra l’ennesimo episodio che lo vede protagonista

Aurier è da molti considerato uno dei migliori terzini in proiezione futura, ma l’ivoriano lontano dai prati verdi non dà proprio il meglio di sè. L’ultima delle “aurierate” in stile Balotelli l’ha combinata all’esterno di una discoteca presso gli Champs – Elysées. Il calciatore 23enne il 30 maggio fu arrestato per aver insultato una pattuglia della polizia francese, così fu costretto ad un fermo di 24 ore per oltraggio e violenza lieve. E’ arrivata quindi la condanna, non ancora esecutiva, a 2 mesi di carcere e al pagamento di 600 euro per danni morali e fisici più 1.500 euro per le spese del processo stesso.

TESTA CALDA – Come si può ben intuire il Psg non dorme certo sonni tranquilli quando si tratta di Aurier. Il nazionale della Costa d’Avorio mercoledì potrà comunque difendere i colori dei parigini in occasione del match di Champions League contro il Ludogorets. Senza dimenticare, però, che questo episodio va ad aggiungersi ad altri: offese Laurent Blanc e Salvatore Sirigu dicendogli, rispettivamente, di essere una “checca” e un “bollito”. Senza dimenticare le parole non certo piacevoli rivolte in passato a Zlatan Ibrahimovic e Angel Di Maria. Cosa combini Serge?

Advertisement