Rafinha di male in peggio: Adidas lo trascina in tribunale

Rafinha di male in peggio: Adidas lo trascina in tribunale
© foto www.imagephotoagency.it

Barcellona: dopo il grave infortunio, nuovi guai per Rafinha. L’ex Inter trascinato in tribunale dal suo vecchio sponsor tecnico Adidas per presunte violazioni contrattuali

Dopo il mancato riscatto da parte dell’Inter, doveva essere una nuova vita al Barcellona per Rafinha Alcantara. Il centrocampista brasiliano, invece, si è trovato in una sorta di incubo: prima i pochi minuti giocati in Catalogna, quindi l’illusione del gol rifilato in Champions proprio all’Inter, infine la rottura del legamento del ginocchio che lo terrà lontano dai campi fino a fine stagione. Poteva finire qui? Ovviamente no. Rafinha infatti dovrà presto presentarsi anche di fronte ad un tribunale: a trascinarlo davanti ai giudici sarà il suo vecchio sponsor tecnico (che indossava l’anno scorso pure all’Inter) Adidas per presunte violazioni contrattuali.

Rafinha, in sostanza, non avrebbe risposto alla scadenza del proprio contratto (giugno 2018) col brand tedesco alla richiesta di estensione. Secondo Adidas si tratterebbe di una chiara ipotesi di silenzio assenso ed infatti l’azienda ha ritenuto il contratto del brasiliano prolungato fino al 2023. Non Rafinha però che, nelle ultime partite prima dell’infortunio, aveva già cominciato ad indossare gli scarpini del suo nuovo sponsor, Mizuno. Per questo Adidas ha ritenuto di dover denunciare Rafinha di fronte al Tribunale di Amsterdam chiedendogli un risarcimento di 100mila euro circa. Di male in peggio.