Real Madrid-Juventus: il fatturato dice Blancos ma con Andrea Agnelli la Juve vola

real madrid
© foto www.imagephotoagency.it

Ricavi per 620 milioni contro i 351 bianconeri, e il gap aumenta nel valore d’impresa: 2.976 a 1.21. Le casse dicono Real Madrid

Juventus e Real Madrid si sfideranno questa sera nella finale di Champions League a Cardiff ma a fare i ‘conti’ non ci sarebbe partita. I tifosi bianconeri naturalmente sperano che l’esito possa essere diverso ma stando a quanto riferito da “La Gazzetta dello Sport” lo scontro tra le due superpotenze non avrebbe confronto se fosse impostato solo sui fatturati. I valori sul campo sono molto più vicini di quanto non dicano i fondamentali economici. Ricavi per 620 milioni contro i 351 bianconeri, e il gap aumenta nel valore d’impresa: 2.976 a 1.218. I 351 milioni toccati dalla Juve erano già stati toccati dai Blancos nel 2006/2007, l’annata post Calciopoli. Un anno prima i conti dicevano: 292 per il Real, 251 per la Juve. Il Real inoltre stravince contro la Juve anche sui social: 191,1 milioni di followers dei Blancos contro 40,5 bianconeri. E la forza commerciale delle merengues si traduce in un numero di maglie vendute su base annua quasi quadruplo: 1 milione e 650mila contro 452mila. La Juventus però è cresciuta tantissimo dopo l’arrivo di Andrea Agnelli. Dal 2010/2011 la Juventus è in continua crescita, il Real si è assestato: il fatturato nella gestione Andrea Agnelli è schizzato del 125% contro il +29% del Real. La posizione finanziaria netta (debiti con le banche al netto della liquidità) del Real segna +107 milioni, quella bianconera invece -199 a causa degli investimenti per il rafforzamento della rosa e delle infrastrutture.