Retroscena Napoli, il silenzio di De Laurentiis mentre la Juve “balla”

Retroscena Napoli, il silenzio di De Laurentiis mentre la Juve “balla”
© foto www.imagephotoagency.it

Napoli-Juventus era un po’ anche Higuain contro De Laurentiis, padre e figlio. Gonzalo è stato accolto con i fischi, ma si è preso la rivincita contro la sua vecchia presidenza

Napoli-Juventus è stata la partita delle partite, a cui non poteva mancare nessun elemento della famiglia De Laurentiis. Da Aurelio ai figli, erano tutti presenti al San Paolo per spingere la squadra azzurra verso il consolidamento del primato. Eppure le cose sono andate diversamente, per merito o colpa, dipende dalla fede calcistica, di Gonzalo Higuain. L’odiato ex ha messo a segno il gol decisivo per portar via i 3 punti e riaprire prepotentemente i giochi per lo Scudetto.

Il Mattino, stamane, ha raccontato un retroscena relativo a quanto successo dopo il triplice fischio arbitrale di Orsato. Il Presidente è rimasto deluso e in silenzio nel post-partita, stazionando, insieme al figlio Eduardo, nella saletta dedicata a lui, senza peraltro incontrare nessuno. Mentre, a poche stanze di distanza, la Juventus faceva festa con balli e canti all’interno del proprio spogliatoio. Un colpo duro, quindi, da digerire, vista l’importanza della partita e l’andamento della stessa. De Laurentiis ha, poi, abbandonato lo stadio, passando per la mixed zone, scuro in volto e senza rivolgersi a nessuno. Una serata da cancellare.