River-Boca a Madrid, Tevez: «Pensavo di essere il più ignorante in storia…»

River-Boca a Madrid, Tevez: «Pensavo di essere il più ignorante in storia…»
© foto Flickr

Carlos Tevez non si capacita della decisione di disputare la finale di ritorno di Copa Libertadores a Madrid: «La CONMEBOL non capisce nulla».

Domenica sera River Plate e Boca Juniors dovranno giocarsi in Europa, allo Stadio Santiago Bernabeu di Madrid, la finale di ritorno di Copa Libertadores, dopo gli incidenti che hanno causato il rinvio della partita al Monumental. Intervistato dai media locali, l’ex numero 10 della Juventus Carlos Tevez ha usato parole forti nei confronti della CONMEBOL, la Confederazione sudamericana. «Giocare una finale di Libertadores al Bernabeu, un River-Boca a Madrid, è davvero bizzarro. – ha tuonato – È difficile accettare una decisione simile, ritrovarsi a giocare in un altro continente in un campo che pochi conoscono. Chi dirige la CONMEBOL non capisce nulla, sono tre folli dietro una scrivania”.

«Ho grande rispetto per gli spagnoli. – ha tuonato l’Apache – Però devo dire che pensavo di essere il più ignorante in storia, invece a quanto pare sono stato battuto». Secondo Tevez, l’aver spostato la partita in Spagna è uno sfregio per chi vincerà la Copa Libertadores. La verità è che ci hanno privato della gioia di poter trionfare al Monumental. – ha sostenuto l’attaccante del Boca Juniors – Sarà una finale strana, dovremo restare concentrati sulla gara».

SUPERCLASICO RIVER PLATE-BOCA JUNIORS: PARTITA UFFICIALMENTE RINVIATA