Roma, De Rossi: «Esultanza focosa? Non vedo dove sia il problema»

Roma, De Rossi: «Esultanza focosa? Non vedo dove sia il problema»
© foto www.imagephotoagency.it

Capitan Futuro Daniele De Rossi tratteggia i contorni della sfida vinta contro i neroazzurri

De Rossi parla da leader nel post gara di Roma – Inter: «Era fondamentale trovare questa vittoria oggi, non sembra eppure le giornate passano e il tempo inizia a stringere, siamo felici di averla ottenuta davanti al nostro pubblico. La mia esultanza? E’ sempre molto focosa, non vedo il problema. La classifica? Non meravigliosa ma ora è quantomeno all’altezza di questa Roma».

MIRA O NON MIRA…PJANIC – De Rossi poi viene pizzicato sulla scelta di Pjanic e di Higuain di lasciare le proprie squadre per trasferirsi alla vincente Juventus. Quasi a dire se non puoi batterli, unisciti a loro. Dimenticandosi di fatto della causa che stavano difendendo in precedenza: «Non sono tutti come me e Francesco, ma non nel senso che siamo migliori di loro. Siamo diversi. E per questo facciamo scelte diverse. Li rispetto, non sono da condannare, avevano già cambiato diverse squadre prima di vestire le maglie di Roma e Napoli e non per questo erano da considerare traditori. Miralem da compagno di squadra l’ho sempre stimato». Il calcio è questione di scelte: ci sono bandiere eterne ed altre temporanee. Gonzalo e Miralem non saranno Totti e De Rossi.