Roma, Facundo Ferreyra chiede scusa al raccattapalle: «L’ho fatto anche di persona»

Roma, Facundo Ferreyra chiede scusa al raccattapalle: «L’ho fatto anche di persona»
© foto www.imagephotoagency.it

Le scuse di Facundo Ferreyra, il giocatore dello Shakhtar che ha spintonato il raccattapalle della Roma

Ha fatto imbufalire tutto lo stadio Olimpico dopo aver spinto un raccattapalle durante Roma-Shakhtar: il giorno dopo, però, Facundo Ferreyra chiede scusa. L’attaccante argentino, bersagliato sui social dai tifosi giallorossi nel giorno del suo compleanno, ha voluto esprimere pubblicamente il suo rammarico per il brutto gesto di ieri, dopo che nel post-partita aveva avuto modo di scusarsi personalmente con il 16enne Mattia Cancellieri.

Queste le parole di Facundo Ferreyra su Instagram: «Vorrei congratularmi con la Roma per aver meritato la qualificazione ai quarti di finale di Champions League. Allo stesso tempo vorrei chiedere scusa al raccattapalle per la mia reazione durante il match di ieri sera. Ho avuto la possibilità di scusarmi di persona dopo la partita ma vorrei chiedere ulteriormente scusa a “tutti i giallorossi” e auguragli il meglio in questa Champions League».

Quiero felicitar a todos en AS Roma por la merecida clasificación a cuartos de final de la UEFA Champions League. Al mismo tiempo, quiero expresar mis disculpas por mi reacción con el ball-boy durante el partido de anoche. Tuve la oportunidad de disculparme personalmente con ellos al finalizar el encuentro pero quisiera hacerlo extensivo a “tutti i giallorossi” y desearles mucha suerte en la Champions League. I’d like to congratulate everyone in AS Roma for the deserved qualification to quarter-final stage in UEFA Champions League. At the same time I want to express my apologies for my reaction with a ball-boy during last night’s match. I had the chance to personally say sorry to them after the game but I’d like to ask for an extensive apologize to “tutti i giallorossi” and I wish all the best to you in this Champions League.

A post shared by Facundo Ferreyra (@chukyferreyra) on