Sampdoria, Giampaolo: «Le premesse erano anche peggiori, per fortuna c’è Quagliarella»

Sampdoria, Giampaolo: «Le premesse erano anche peggiori, per fortuna c’è Quagliarella»
© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico della Sampdoria Marco Giampaolo ha rilasciato qualche dichiarazione dopo il derby pareggiato contro il Genoa

Il derby della Lanterna ha lasciato solo sconfitti e nessun vincitore. Né il Genoa né la Sampdoria sono uscite dalla crisi, ottenendo un pareggio che non fa felice nessuno. Queste le parole di Giampaolo a fine gara: «Una partita diversa da tutte le altre per le emozioni che ci sono. Siamo partiti bene, con grande personalità, avevamo il controllo della partita. Sull’1-1 abbiamo perso convinzione, eravamo meno sereni e loro sulla partita maschia hanno fatto meglio. Avevamo un centrocampo di qualità e abbiamo sofferto i contrasti, ma siamo stati comunque in partita. Queste partite sono le più difficili, i risultati buoni ti danno consapevolezza e convinzioni che noi dobbiamo ritrovare. Non è facile giocare con la nostra qualità in partite così delicate sul piano emotivo. Soprattutto se vieni da tre sconfitte e devi giocare un Derby così pesante perché non puoi permetterti errori. Le premesse erano anche peggiori, alla fine abbiamo lottato ed è stata una buona gara».

Un commento di Giampaolo anche su Quagliarella e l’involuzione di Schick:«Quagliarella queste partite le sa giocare alla grande, sa prendersi le responsabilità in queste situazioni. Avevamo fuori Barreto e Linetty che forse erano più funzionali per questa partita. Giocare con Saponara e i due attaccanti poteva essere un rischio, però alla fine abbiamo retto. Schick è un giocatore valido e forte. Le aspettative possono influire sul suo rendimento. Ha qualità, dribbling e senso del gol. Ha fatto un gran campionato con la Sampdoria, negli schemi della Roma fa più fatica rispetto a come giocava da noi. Rimane un giocatore di grande qualità, la Roma ha fatto bene a investire su di lui».