Sassuolo – Rapid Vienna (2-2): pagelle e tabellino

defrel sassuolo
© foto www.imagephotoagency.it

UEFA Europa League 2016/2017, quarta giornata del gruppo F, Sassuolo – Rapid Vienna: risultato, formazioni ufficiali, pagelle e tabellino della partita, info streaming e precedenti

Sassuolo – Rapid Vienna: tabellino

Marcatori: 34’ Defrel, 45’+3 Ragusa (S); 85’ Jelic, 90’ Kvilitaia (R)

Note: Ammoniti: Gazzola, Matri, Defrel, Ragusa (S); Schaub, Sonnleitner, Mocinic, Kvilitaia (R)

Arbitro: Craig Pawson (ING)

Sassuolo – Rapid Vienna: pagelle e sintesi

SASSUOLO (5-3-2): Consigli 6; Lirola 6, Gazzola 6, Acerbi 6, Peluso 6, Adjapong 6,5; Biondini 7, Pellegrini 6, Ragusa 6,5 (81’ Ricci S.v.); Defrel 6,5 (90’ Franchino S.v.), Matri 5 (64’ Politano 6). A disp.: Pomini, Pegolo, Cannavaro, Caputo. All.: Di Francesco

RAPID VIENNA (4-2-3-1): Stringer 6,5; Thurnwald 5,5, Sonnleitner 5, Hofmann 6, Schrammel 6; Grahovac 6,5, Mocinic 6 (85’ Szantó S.v.); Schaub 6, Murg 5 (60’ Jelic 7), Traustason 6; Joelinton 5 (61’ Kvilitaia 7). A disp.: Novota, Schösswendter, Malicsek, Wöber. All.: Büskens

SASSUOLO – IL MIGLIORE

BIONDINI 7 – Il Sassuolo è in emergenza? Nessun problema, ci pensa il ‘biondo’ che corre per 8, come il suo numero di maglia, e non fa rimpiangere gli assenti, prendendosi la ‘libertà’ di sfornare l’assist per il gol del vantaggio siglato da Defrel. Taglia e cuce come i migliori sarti: benvenuti nella pregiata sartoria Biondini!

SASSUOLO – IL PEGGIORE

MATRI 5 – Non è al massimo della condizione e si vede. Buoni i suoi movimenti ma difficilmente azzecca la giocata giusta. Buona la protezione del pallone ma da uno come lui ci si aspetta sempre qualcosa in più e quella di questa sera non è la sua partita.

RAPID VIENNA – IL MIGLIORE

JELIC 7 – E’ l’unico che prova ad inventare qualcosa e riesce anche a riaprire la gara. L’attacco del Rapid è spento e privo di inventiva ma l’attaccante entrato nella ripresa al posto di uno spento Joelinton ha il merito di trovare il gol del 2 a 1a 5’ dalla fine che riapre la gara.

RAPID VIENNA – IL PEGGIORE

SONNLEITNER 5 – Si fa trovare impreparato, insieme al terzino Thurnwald, in occasione del primo gol, non riuscendo a leggere lo scambio nel breve tra Biondini e Defrel e commette il fallo al limite dell’area da cui nasce il gol del 2 a 0. Giornata no per il numero 6 austriaco.

Partita chiave nel girone F di Europa League quella andata in scena alle 19 al Mapei Stadium di Reggio Emilia. I padroni di casa del Sassuolo hanno affrontato gli austriaci del Rapid Vienna (all’andata era finita con il punteggio di 1-1). Di Francesco, alle prese con numerose assenze (out il centrocampo titolare, oltre a Berardi e a Cannavaro, quest’ultimo in panchina ma non al meglio per un problema alla mano) è costretto a varare per la seconda volta consecutiva il 5-3-2 con Adjapong e Lirola esterni bassi e con Gazzola nei tre di difesa. In avanti Defrel e Matri con Ragusa nell’inedito ruolo di mezzala. Büskens ha schierato i suoi con il 4-3-1-2 con Schösswendter in panchina. In avanti Schaub, Murg e Traustason alle spalle dell’unica punta Joelinton.

Non un primo tempo memorabile quello tra Sassuolo e Rapid Vienna. Diverse fasi di studio con il gioco che ristagna spesso e volentieri a centrocampo. Al 12’ primo pericolo del match per il Sassuolo: gran palla di Traustason che la mette sul secondo palo dove Joelinton colpisce di testa ma la palla va di poco a lato. Il Sassuolo lavora poco sugli esterni ma contiene molto bene gli attacchi degli austriaci. Al 26’ grande azione in velocità del Sassuolo, la palla arriva a Biondini che mette in area per Defrel che viene atterrato in area, ma per l’arbitro è tutto regolare. Al 34’ bellissima triangolazione al limite dell’area tra Defrel e Biondini con l’ex Cesena che entra in area e con il suo mancino trafigge Strebinger. Nono gol stagionale per il francese, il quarto in Europa League contando i 2 segnati nei preliminari. Nel finale della prima frazione Adjapong si procura un calcio di rigore dal limite dell’area per un fallo del numero 6 Sonnleitner. Alla battuta va Lorenzo Pellegrini, uno dei meno brillanti nella prima frazione, che calcia in porta rasoterra trovando la deviazione di Ragusa che spiazza il portiere ospite e firma così il gol del 2 a 0. Da segnalare uno splendido striscione esposto dai tifosi del Rapid nel corso del primo tempo: «Vicini alla gente del centro Italia colpita dal sisma».

Il Sassuolo parte forte nella ripresa, provando a chiuderla subito. Al 51’ calcio di punizione dai 20 metri di Pellegrini, Strebinger respinge, Adjapong è il più lesto ad arrivare sul pallone e a calciare in porta ma il portiere austriaco con un riflesso riesce splendidamente a deviare il pallone. Il Sassuolo controlla bene il gioco, concedendo solo un paio d’angoli al Rapid Vienna. Gli austriaci, storditi dal doppio vantaggio neroverde, faticano a uscire fuori e a mettere in apprensione la retroguardia sassolese. Büskens prova a modificare l’attacco inserendo Jelic e Kvilitaia per Murg e un deludente Joelinton. Tutto sembra scorrere liscio fino al minuto 85 quando da una punizione dalla trequarti, il Rapid trova il gol: pallone scodellato al centro, Consigli respinge come può ma Jelic non sbaglia il tap-in riaprendo la gara. Il Sassuolo è in bambola e subisce il colpo e il gol del pareggio. Bellissima azione degli ospiti che porta alla conclusione Grahovac, miracolo di Consigli ma sul pallone arriva Kvilitaia che non sbaglia e fa 2-2. Il Sassuolo spreca una clamorosa occasione sciupando il doppio vantaggio. Con i risultati di questa sera Genk e Athletic Bilbao guidano il gruppo con 6 punti, Sassuolo e Rapid inseguono a 5.

Sassuolo – Rapid Vienna: formazioni ufficiali

SASSUOLO (5-3-2): Consigli; Lirola, Gazzola, Acerbi, Peluso, Adjapong; Biondini, Pellegrini, Ragusa; Defrel, Matri. A disp.: Pomini, Pegolo, Cannavaro, Caputo, Franchini, Ricci, Politano. All.: Di Francesco

RAPID VIENNA (4-2-3-1): Strebinger; Thurnwald, Sonnleitner, Hofmann, Schrammel; Grahovac, Mocinic; Schaub, Murg, Traustason; Joelinton. A disp.: Novota, Schösswendter, Jelić, Kvilitaia, Malicsek, Szantó, Wöber. All.: Büskens

Sassuolo – Rapid Vienna: convocati e pre-partita

I CONVOCATI DI SASSUOLO – RAPID VIENNA – In vista del match di domani con il Rapid Vienna, quarta giornata del girone F di UEFA Europa League in programma al Mapei Stadium alle ore 19, mister Eusebio Di Francesco ha convocato i seguenti calciatori:

PORTIERI

  • 1 Alberto POMINI
  • 47 Andrea CONSIGLI
  • 79 Gianluca PEGOLO

DIFENSORI

  • 13 Federico PELUSO
  • 15 Francesco ACERBI
  • 20 Pol LIROLA
  • 23 Marcello GAZZOLA
  • 98 Claud ADJAPONG

CENTROCAMPISTI

  • Lorenzo PELLEGRINI
  • 8 Davide BIONDINI
  • 22 Luca MAZZITELLI
  • 33 Simone FRANCHINI

ATTACCANTI

  • 10 Alessandro MATRI
  • 11 Gregoire DEFREL
  • 16 Matteo POLITANO
  • 27 Federico RICCI
  • 31 Simone CAPUTO
  • 90 Antonino RAGUSA

Le dichiarazioni in conferenza stampa di Eusebio Di Francesco e Lorenzo Pellegrini in vista di Sassuolo – Rapid Vienna

Lorenzo Pellegrini, centrocampista centrale del Sassuolo, ha parlato così prima della sfida contro il Rapid Vienna: «Questa partita conta tantissimo, sia a livello di morale che per la classifica: siamo pochini ma ci stringiamo e proviamo a vincere questa partita importantissima».

Eusebio Di Francesco, allenatore del Sassuolo, non cerca alibi. Tanti gli infortunati in casa neroverde, Magnanelli, Missiroli e Berardi su tutti ma il tecnico dei neroverdi non fa drammi: «Io sono molto felice di quello che stanno facendo i miei ragazzi, fanno quello che chiedo».

Sassuolo – Rapid Vienna: probabili formazioni

Sassuolo (5-3-2): Consigli; Lirola, Gazzola, Acerbi, Peluso, Adjapong; Biondini, Pellegrini, Ragusa; Matri, Defrel. A disp.: Pegolo, Mazzitelli, Franchini, Politano, Ricci, Caputo. All.: Di Francesco

Rapid Vienna (4-2-3-1): Strebinger; Pavelic, Schosswendter, Dibon, Schrammel; Mocinic, Schwab; Murg, Schaub, Traustason; Joelinton. A disp.: Auer, Hofmann, Szanto, Jelic, Kivilitaia, Novota, Grahovac. All.: Buskens

Sassuolo – Rapid Vienna Streaming: dove vedere la partita in diretta tv/streaming

La partita sarà trasmessa a partire dalle ore 19 soltanto ed esclusivamente sulle frequenze satelittari di Sky Sport, per la precisione sul canale Sky Sport 2. In streaming per piattaforme pc, tablet e smarpthone anche tramite l’applicazione Sky Go per chi è in possesso del pacchetto sport di Sky.