Torino, Mazzarri: «Il fumo? Colpa di Moratti se non ho smesso»

Torino, Mazzarri: «Il fumo? Colpa di Moratti se non ho smesso»
© foto www.imagephotoagency.it

Nel post-partita di Torino-Genoa, l’allenatore dei granata Walter Mazzarri ha commentato la vittoria dei suoi e il suo problema col fumo

Walter Mazzarri è stato intercettato ai microfoni di Sky Sport in merito alla prestazione dei suoi all’Olimpico di Torino contro il Genoa. Il tecnico granata ha così commentato la vittoria dei suoi: «In casa dobbiamo renderci più pericolosi. Abbiamo fatto una buona gara. nel secondo tempo potevamo fare meglio, soprattutto perché eravamo in 11 contro 10. Ne parlerò domani con loro. Il tridente d’attacco? Le prestazioni individuali le valutate voi. Per come siamo partiti mi aspettavo subito il gol. Dobbiamo sapere come fare una cosa e come farne un’altra. Loro si sono difesi davvero bene. Il Genoa è aggressivo ed erano in forma. Kouame è un campiona, ha tenuto da solo mezza difesa. Abbiamo preso gol su calcio d’angolo e per certi versi ho rivisto i fantasmi del passato. Il secondo tempo è da dimenticare. A Cagliari abbiamo fatto una partita non in linea con le altre. Nulla a che vedere con le prestazioni contro il Bologna e la Fiorentina. In casa abbiamo fatto casini, guardate contro il Parma. Il mio problema col fumo? Veramente io avevo smesso di fumare, poi una sera all’Inter Moratti mi tenne fino alle due di notte a parlare e fumava, fumava. E mi disse, fumi pure se vuole…».