Torino-Napoli 0-5, pagelle e tabellino

© foto www.imagephotoagency.it

Torino-Napoli, 36ª giornata Serie A 2016/2017: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

TORINO-NAPOLI: CLICCA QUI PER AGGIORNARE

Il primo tempo si era concluso con il risultato parziale di 0-1, complice un Carlao decisivo in occasione delle tante palle gol costruite dal Napoli. Nel secondo, invece, gli ospiti dilagano, mandando a rete tutti gli elementi del tridente d’attacco. La squadra di Sarri segna e fa divertire, mandando un chiaro messaggio alla Roma che non potrà sbagliare, stasera, contro la Juventus.

Torino-Napoli 0-5: pagelle e tabellino

MARCATORI: 6′ pt Callejon, 14′ st Insigne, 26′ st Mertens, 30′ st Callejon, 32′ st Zielinski.

TORINO (4-2-3-1): Hart 5; Zappacosta 6, Rossettini 5, Carlao 6, Molinaro 5; Baselli 6 (29′ st Obi sv), Benassi 5 (6′ st Gustafson 5.5); Falque 5.5, Ljajic 5, Boyè 6 (13′ st Iturbe 5.5); Belotti 5.5. Allenatore: Lombardo.

NAPOLI (4-3-3): Reina 6; Hysaj 6, Albiol 6, Koulibaly 6.5, Ghoulam 6.5; Allan 7 (18′ st Zielinski 6), Jorginho 6.5, Hamsik 6.5 (20′ st Rog sv); Callejon 7 (36′ st Milik sv), Mertens 6.5, Insigne 6. Allenatore: Maurizio Sarri.

ARBITRO: Irrati di Pistoia 5.5.

NOTE: ammoniti Baselli, Gustafson e Albiol.

TORINO-IL MIGLIORE

CARLAO 6: L’imbarcata subita nel secondo tempo dal Torino è stata, di fatto, posticipata dai tanti interventi decisivi dell’esperto centrale di difesa brasiliano in occasione della prima frazione di gioco.

TORINO-IL PEGGIORE

BENASSI 5: L’ex centrocampista dell’Inter non aveva mai giocato in una mediana a 2 e la prestazione odierna è la prova che questo schieramento non rientra nelle sue corde. Abulico, fuori dal gioco, vaga per il campo in cerca di una posizione che non troverà fino al 6′ del secondo tempo, momento della sostituzione.

NAPOLI-IL MIGLIORE

ALLAN 7: Ce ne sarebbero di calciatori azzurri da premiare, ma la palma di mvp va al brasiliano per la prestazione maiuscola offerta fino al momento del cambio. Copre, interdisce, parte in percussione palla al piede ed è decisivo in occasione delle prime 2 reti dei suoi.

NAPOLI-IL MIGLIORE

CALLEJON 7: Pazzesco per senso del gol, tenuta fisica e intelligenza nei tagli senza palla. Uomo imprescindibile per l’undici titolare di Sarri, con questa doppietta tocca quota 13 gol in campionato.

Torino-Napoli: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Napoli super nei secondi 45 minuti della gara dello stadio Olimpico Grande Torino. I granata crollano dinnanzi alle trame di gioco della compagine allenata da Sarri. A segno tutto il tridente partenopeo che, nel corso dei 90 minuti, è arrivato, spesso e volentieri, dalle parti di Hart.

45′ Triplice fischio arbitrale: Irrati manda le squadre negli spogliatoi senza concedere minuti di recupero.

39′ Milik in azione solitaria: dribbling su dribbling ma Rossettini e Carlao lo schermano prima che possa battere a rete.

36′ Ultimo cambio per Sarri: Milik al posto di Callejon.

32′ GOL DEL NAPOLI – Jorginho trova Callejon, passaggio di prima del numero 7 che serve l’assist vincente a Zielinski: il polacco, di prima intenzione, batte Hart.

30′ GOL DEL NAPOLI – Splendido il cross arrotato di Ghoulam a cercare Callejon sul secondo palo: lo spagnolo, in scivolata, firma la sua personale doppietta.

29′ Il Toro cerca di limitare i danni, inserendo il centrocampista difensivo Obi al posto di Baselli.

26′ GOL DEL NAPOLI – Mertens salta netto Rossettini e scocca il tiro verso il primo palo: Hart, stavolta, è colpevole della rete subita.

25′ Bello il passaggio, di esterno destro, in profondità di Insigne per Mertens: Joe Hart è bravo a leggere la linea di passaggio, uscendo in presa bassa.

23′ Fase di stanca della partita, complici le numerose sostituzioni degli ultimi minuti che hanno portato ad un riassetto per entrambe le compagini.

20′ Meritato riposo per Hamsik, dopo l’ennesima ottima prestazione: spazio per Marko Rog.

18′ Sarri richiama in panchina Allan, acciaccato dopo il colpo subito da Molinaro, per concedere minuti a Piotr Zielinski.

16′ Caos nell’area granata: la palla finisce a Mertens che batte a rete ma trova la respinta d’istinto di Joe Hart.

14′ GOL DEL NAPOLI – Iturbe perde una sanguinosissima palla in uscita, Allan serve Callejon che a sua volta imbecca Mertens. Altruista il belga che regala la palla dello 0-2 a Insigne: piatto facile sul primo palo di un incolpevole Hart.

13′ Il Toro rivede il tridente alle spalle di Belotti: Iturbe prende il posto di Boyè sulla sinistra.

12′ Hamsik va vicinissimo al raddoppio, di testa, sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

11′ Ammonito Raul Albiol per proteste: il difensore aveva chiesto un fallo in attacco all’arbitro Irrati.

10′ Iago Falque serve Belotti al centro dell’area, ma Albiol è bravo a murargli la conclusione. La sfera termina sui piedi di Boyè che fa partire un bel tiro a giro, il quale finisce poco distante dal secondo palo difeso da Reina.

7′ Il Napoli parte in transizione offensiva, palla a Ghoulam con Gustafson che, in scivolata, lo stende, beccandosi il giallo.

6′ Primo cambio per i padroni di casa: out Benassi, in Gustafson.

4′ Sugli sviluppi da rimessa laterale, Allan è bravo a trovare il fondo per andare il cross. Buona la diagonale di Zappacosta che sventa il pericolo.

2′ Il primo squillo è di Marco Benassi: il centrocampista scocca un destro che rimbalza davanti alla porta di Reina, ma l’estremo difensore è attento e smanaccia.

Iniziata la ripresa, nessun cambio per i due tecnici.

SINTESI PRIMO TEMPO – L’approccio alla gara del Napoli è perfetto: possesso palla e cattiveria calcistica che conducono al gol del vantaggio. Gli uomini di Sarri fanno girare palla e trovano, ripetutamente, la via che conduce alla porta di Hart. Dopo la mezz’ora, però, calano e lasciano spazio al Torino ma a Belotti, Boyè e compagnia non finalizzano i tiri dal limite dell’area.

46′ Duplice fischio arbitrale di Irrati dopo un minuto di extra time.

40′ Boyè riceve palla tra le linee, si gira rapidamente verso la porta ma la sua conclusione termina alle stelle.

39′ Ljajic serve Belotti che, con un controllo a seguire, si libera per il tiro ma conclude a lato.

37′ Insigne, con un pallone tagliato verso il centro dell’area, serve Mertens, ma Irrati ferma tutto per fuorigioco.

30′ Uno-due tra Mertens e Hamsik, Carlao è attento e smorza, quanto basta, la sfera, evitando il tiro del Capitano. Poi Insigne, con un delizioso lob, non trova i pali di Hart.

29′ Zappacosta legge il movimento di Belotti alle spalle di Koulibaly e lo serve: Reina intuisce il tutto ed esce tra i pali, anticipando il centravanti.

28′ Allan, dopo l’assist, si mette in proprio, cercando e trovando una bella conclusione dalla distanza. Carlao, però, gli sporca la conclusione di coscia, mandando la palla in corner.

26′ Il Toro insiste e sfonda sulla destra: Belotti gira, in sforbiciata, verso la porta di Reina ma il tiro è troppo debole e finisce tra le braccia dello spagnolo.

25′ Boyè stoppa di petto e lancia, di prima intenzione, Belotti in profondità. Il bomber gira, centralmente, per Falque che stoppa malamente e perde una grossa possibilità.

22′ Fendente di Boyè, tra i migliori dei suoi, Koulibaly respinge centralmente, concedendo il tiro ad Adem Ljajic. Sbagliata, però, la misura della conclusione che termina alta sulla traversa.

21′ Segnali di ripresa dei padroni di casa che muovono palla da sinistra verso destra, palla a Iago Falque che crossa ma Reina blocca la sfera senza problemi.

19′ Torino poco reattivo: fallo laterale e palla a Mertens che, con un pallonetto, sfiora lo 0-2.

17′ Callejon super protagonista: splendido il movimento fra le linee a dettare il passaggio ad Hysaj, per poi concludere, però, di poco a lato.

16′ Ghoulam perde, ingenuamente, palla, Zappacosta ne approfitta e serve al centro: bravo Albiol ad intuire la linea di passaggio, sventando il pericolo.

15′ Allan spinge centralmente per poi aprire il compasso in favore di Callejon, lo spagnolo crossa e Molinaro respinge in maniera sospetta. Il Napoli chiede il fallo di mano ma Irrati fa giocare.

12′ Napoli padrone del campo: Insigne, con un lob, gira al centro, palla ad Hamsik che lancia Allan. Carlao uomo ovunque, cancella ancora una volta il tracciante dell’avversario verso il centro dell’area.

10′ Hamsik allarga per Ghoulam, il terzino trova un bel cross a giro ma Carlao anticipa, di testa, la possibile conclusione a rete di Mertens.

7′ Ammonito Baselli per aver sgambettato Jorginho.

6′ GOL DEL NAPOLI – Allan parte, palla al piede, in percussione e serve Callejon in verticale. Gran gol dello spagnolo che, di piatto destro, chiude il tiro sul secondo palo.

4′ Callejon, colpito in precedenza da Iago Falque, fa il suo rientro in campo. Senza conseguenze, dunque, il colpo subito.

3′ Risponde il Toro con il cross di Boyè: colpo di tacco di Belotti che finisce lontano dai pali difesi da Reina.

2′ Inizio veemente degli ospiti che palleggiano bene e provano a sfondare sulla fascia destra, facendo densità in zona palla.

1′ Calcio d’inizio per il Napoli, è iniziata la gara tra granata e partenopei.

Le squadre stanno entrando in campo.

Lo squalificato Mihajlovic preferisce Carlao a Castan e recupera l’acciaccato Baselli. Sarri schiera i suoi con il solito 4-3-3, confermando tutti gli undici titolari scesi in campo in questa ultima parte di stagione. Si avvicina il calcio d’inizio allo stadio Olimpico Grande Torino, partita valida per la 36ª giornata che si concluderà con il posticipo tra Roma e Juventus. Tra pochi minuti via alla diretta live con gli aggiornamenti su Torino-Napoli.

Torino-Napoli, formazioni ufficiali: Carlao dal 1′, Milik ancora in panchina

TORINO (4-2-3-1): Hart; Zappacosta, Rossettini, Carlao, Molinaro; Baselli, Benassi; Falque, Ljajic, Boyè; Belotti. A disposizione: Padelli, Cucchietti, Castan, Lopez, Gustafson, Valdifiori, Iturbe, Obi, Barreca, Lukic, Avelar, De Silvestri. Allenatore: Lombardo.

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. A disposizione: Rafael, Sepe, Strinic, Giaccherini, Maggio, Zielinski, Chiriches, Rog, Pavoletti, Diawara, Tonelli, Milik. Allenatore: Maurizio Sarri.

ARBITRO: Irrati di Pistoia.

Torino-Napoli: probabili formazioni e prepartita

TORINO (4-2-3-1) – Hart; Zappacosta, Rossettini, Carlao, Molinaro; Baselli, Benassi; Iago Falque, Ljajic, Boyé; Belotti. In panchina: Padelli, De Silvestri, Barreca, Castan, Avelar, Ajeti, Obi, Gustafson, Valdifiori, Lukic, Iturbe, Maxi Lopez. Allenatore: Mihajlovic
NAPOLI (4-3-3) – Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. In panchina: Rafael, Sepe, Strinic, Tonelli, Chiriches, Maggio, Giaccherini, Diawara, Rog, Zielinski, Pavoletti, Milik. Allenatore: Sarri

Sinisa Mihajlovic, in conferenza stampa, ha presentato la promettente sfida contro la compagine partenopea: «Dopo aver affrontato la squadra più forte ora dovremmo affrontare la squadra più bella, quella che gioca il calcio migliore, l’unica che ci ha messo sotto. Noi come sempre giocheremo a testa alta, cercando di difendere il nostro campo. Cercheremo di mettere in campo la stesse voglia che si è vista contro la Juve, perché i ragazzi voglio che dimostrino di essere un gruppo unito e che non hanno bisogno di me in panchina per tiare fuori il carattere. I confronti con gli allenatori e le squadre del passato non mi fanno paura, mi fanno piacere. Ad oggi abbiamo otto punti in più del Toro dell’anno scorso e ci sono bellissime basi per migliorarsi. A parte qualche partita, credo che i tifosi si possano riconoscere in questa squadra. Come atteggiamento e come spirito è sicuramente un buon punto di partenza. Poi ci sono ovviamente cose da migliorare, se la squadra riesci a tenere i suoi pezzi pregiati potrà dire la sua per andare in Europa. Quest’anno potevamo fare dei punti in più: con l’Udinese è finita 2-2 e ci hanno annullato il gol del 3-2, con la Juve poteva essere una vittoria, idem con il Crotone e la Samp. Potevano essere in totale otto punti in più che ci avrebbero permesso di lottare con il Milan per l’Europa».

Puntuale il commento sulla sfida anche da parte di Maurizio Sarri, tecnico degli ospiti: «Per noi sarà un match duro contro una squadra che ha fatto molto bene in casa, sarà una sfida ardua. Sono grato a De Laurentiis, dopo la mia esperienza con l’Empoli ha avuto il coraggio di credere in me e di puntare su di me. Non giocare in contemporanea con la Roma? A noi non cambia nulla, ma è un peccato non scendere in campo al medesimo orario. Il Torino è una squadra pericolosissima e può far male in moltissimi modi, servirà grande attenzione contro il loro attacco».

Torino-Napoli: i precedenti del match

Classica del calcio italiano Torino-Napoli, che va in scena dal lontano 1930. Su 62 sfide disputate nel capoluogo piemontese, 24 sono state vinte dal Toro e 15 dal Napoli. 23, invece, i pareggi maturati tra granata e azzurri.

Torino-Napoli: l’arbitro del match

Sarà Massimiliano Irrati della sezione di Pistoia ad arbitrare Torino-Napoli. Il fischietto ha arbitrato, rispettivamente, una e due volte le compagini contendenti. In occasione dello 0-0 maturato tra Sassuolo e Torino e delle vittorie esterne fatte registrare dal Napoli sui campi del Chievo Verona e della Lazio.

Torino-Napoli Streaming: dove vederla in tv

Qui tutte le indicazioni per seguire la partita: Torino-Napoli Streaming gratis e diretta tv: come vederla. La partita sarà trasmessa dalle ore 15 come di consueto, sia sulle frequenze satellitari di Sky Sport, per la precisione sui canali Sky Calcio 1Sky Sport 1 (anche in HD), sia ovviamente su quelle in digitale terrestre di Mediaset Premium (canali Premium Sport 2). Non è tutto, perché Torino-Napoli andrà ovviamente in onda anche in streaming per piattaforme iOs, Android e Windows Mobile per pc, smartphone e tablet tramite le app Sky Go e Premium Play. Esistono alcune liste di siti aggiornate per poter eventualmente seguire il calcio streaming gratis, ma ricordiamo che ad oggi, dopo la chiusura del sito pirata Rojadirecta, non esiste possibilità legale di seguire una partita in streaming live al di fuori di quelle già indicate poco sopra. La gara potrà essere comunque seguita anche da chi non è dotato di tv o connessione ad internet anche tramite le frequenze radiofoniche di Radio Rai con la celeberrima trasmissione “Tutto il calcio minuto per minuto”.