Totti non scende in campo a San Siro, la “vendetta” di Spalletti è completa?

totti roma
© foto www.imagephotoagency.it

Spalletti non inserisce Totti nel match contro il Milan: non c’è stata l’ultima passerella a San Siro per il capitano giallorosso

Totti-Spalletti: nuovo capitolo. L’allenatore della Roma, infatti, ha deciso di non concedere neanche un minuto al capitano giallorosso nel match vinto 4-1 contro il Milan. Non c’è stata, dunque, l’ultima passerella a San Siro per il numero 10, che era stato accolto caldamente dal tifo rossonero con tanto di striscione ed ovazione. Sul 3-1 per i giallorossi e con la partita ormai in archivio, Spalletti ha preferito inserire Bruno Peres e non Totti al posto di Edin Dzeko, che aveva chiesto la sostituzione per crampi. Una decisione, quella del tecnico toscano, che di certo farà discutere molto nell’ambiente romano e non solo. I più maliziosi potrebbero pensare ad una “vendetta” dell’allenatore giallorosso nei confronti del numero 10, con cui ebbe forti screzi nel 2009, al termine della sua prima avventura nella capitale. Il rapporto tra i due, dunque, si arricchisce di un nuovo episodio: nell’ultimo anno e mezzo sono stati tanti i momenti di gelo e nonostante le parole del tecnico, che qualche mese fa aveva chiesto il rinnovo di Totti per un’altra stagione, è impossibile pensare che tra i due scorra buon sangue. La scelta del tecnico di non inserire il Pupone non è stata accettata di buon grado da San Siro: i tifosi giallorossi, al momento della sostituzione di Bruno Peres, hanno intonato cori per il proprio capitano, ricevendo gli applausi dei supporter rossoneri. La Scala del Calcio sentiva il bisogno di regalare un ultimo grande applauso ad uno dei più grandi protagonisti del calcio italiano: Spalletti si è messo di traverso.