Totti e Roma-Inter: «Var? Non parlo sennò mi radiano». Poi il colloquio con Rocchi

Totti e Roma-Inter: «Var? Non parlo sennò mi radiano». Poi il colloquio con Rocchi
© foto www.imagephotoagency.it

Totti ospite speciale del Gran Galà del calcio 2018: il commento sul Var di Roma-Inter, il colloquio con Rocchi e Rizzoli e molto altro

Francesco Totti ha ricevuto il premio alla carriera nel corso della serata milanese del Gran Galà del Calcio 2018. Il dirigente della Roma ed ex capitano dei giallorossi per due decenni è tornato a parlare pubblicamente all’indomani del delicato post-partita di Roma-Inter con relative polemiche per l’utilizzo del Var. Nell’occasione del fallo su Zaniolo in area non è stato assegnato calcio di rigore, una decisione che il Var non ha modificato rispetto a quella precedente di Rocchi. Totti nel post-partita si è scagliato contro gli addetti al Var per il mancato rigore, mentre quest’oggi ha deciso di non esporsi ulteriormente per non alimentare le polemiche: «Se parlo del Var? Non parlo oggi, sennò mi radiano…».

Non solo, però, queste dichiarazioni all’arrivo di Totti al Gran Galà del calcio. Il dirigente giallorosso, poco prima di essere premiato sul palco insieme all’ex compagno di Nazionale, Andrea Pirlo, è stato beccato dalle telecamere mentre parlava con diverse persone tra cui l’arbitro Rocchi, ieri direttore di gara allo Stadio Olimpico: i due si sono salutati cordialmente, chiarimento dopo Roma-Inter? Infine, una volta sul palco per il premio Totti ha rilasciato questa breve battuta sulle bandiere odierne nel mondo del calcio: «Bandiere? Diciamo che ormai c’è rimasto solamente il manico delle bandiere. Mi sarebbe piaciuto giocare con Pirlo, un giocatore diverso rispetto agli altri. Gli arbitri? Abbiamo i migliori al mondo».