Verona-Genoa 0-1: pagelle e tabellino

Verona-Genoa 0-1: pagelle e tabellino
© foto www.imagephotoagency.it

Verona-Genoa, 15ª giornata Serie A 2017/2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

VERONA-GENOA: CLICCA QUI PER AGGIORNARE

Vittoria sofferta del Genoa sul campo di un Verona mai domo. Il Grifone ha trovato il gol vincente con Pandev e sfiorato il raddoppio con Rigoni, i gialloblu hanno creato gioco ma non hanno trovato la conclusione giusta, complice un Izzo in versione Nazionale.

Verona-Genoa 0-1: pagelle e tabellino

MARCATORI: pt 46′ Pandev

VERONA (4-2-3-1): Nicolas 6; Romulo 6.5, Ferrari 6, Caracciolo 6, Souprayen 5; Buchel 6.5, B. Zuculini 5.5 (1′ st Kean 6); Verde 6 (25′ st Lee sv), Valoti 6 (36′ st F. Zuculini sv), Bessa 6; Cerci 6. Allenatore: Pecchia.

GENOA (3-5-2): Perin 6; Izzo 7, Spolli 6, Zukanovic 6; Rosi 6, Rigoni 5.5 (22′ st Omeonga 5.5), Veloso 5, Bertolacci 6.5, Laxalt 5 (40′ Biraschi sv); Taarabt 7, Pandev 6.5 (18′ st Lapadula 5.5). Allenatore: Ballardini.

ARBITRO: Damato di Barletta.

NOTE: ammoniti Souprayen, Omeonga, Spolli, Bertolacci, Lapadula e Buchel.

VERONA-IL MIGLIORE

ROMULO 6.5: freschezza atletica unita ad una qualità che mette a disposizione dei compagni. E’ tornato quello dei tempi d’oro.

VERONA-IL PEGGIORE

SOUPRAYEN 5: confusionario, poco incisivo quando si tratta di spingere e finisce per lasciare Bessa nella morsa avversaria. Bocciato.

GENOA-IL MIGLIORE

IZZO 7: annulla tutte le mezze punte del Verona che gli capitano a tiro, attento e preciso nel chiudere le diagonali. Muro.

GENOA-IL PEGGIORE

LAXALT 5: siamo abituati a vedere una freccia lungo l’out mancino, invece, stasera l’uruguayano è apparso poco lucido e non determinante nella manovra. Assente.

Verona-Genoa: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – 45 minuti meno belli dei primi, in cui il Genoa ha badato al sodo mentre il Verona è mancato ancora in zona gol.

48′ Cross lungo in area, su cui Spolli arriva prima di Caracciolo e allontana il pericolo.

47′ Izzo ruba palla e lancia il contropiede, palla a Lapadula ma il movimento del difensore non aiuta il centravanti a liberarsi per il passaggio, anzi.

46′ Biraschi, in proiezione offensiva, tenta di spaventare Nicolas ma senza riuscirci.

41′ Scivolata di Buchel in ritardo su Bertolacci: il centrocampista ex Empoli finisce sul taccuino degli ammoniti.

40′ Ultimo cambio per il Genoa: Biraschi sostituisce Laxalt.

37′ Laxalt sbaglia ancora, ritardando il passaggio per Lapadula.

36′ Pecchia dà minuti anche a Franco Zuculini, al posto di Valoti.

35′ Non si gioca più al Bentegodi ormai: ammonito anche Lapadula per un colpo di gomito su Valoti.

33′ La gara sta prendendo una piega piuttosto nervosa: Bertolacci va netto sulla caviglia di Ferrari e si becca il giallo.

31′ Damato ammonisce Spolli per un fallo su Cerci in mezzo al campo.

29′ Kean allora si mette in proprio, calciando in porta di piatto al volo. Perin, però, controlla, tranquillamente, la sfera.

28′ Bessa combina con Kean, sul passaggio di ritorno però ci pensa sempre Armando Izzo a sventare il pericolo.

27′ Anche Omeonga finisce sul taccuino di Damato per un fallo da dietro su Souprayen.

26′ Laxalt si fa finalmente vedere in proiezione offensiva: attacca Romulo e serve Lapadula, il centravanti fa un velo per un compagno che non c’è.

25′ Continua la girandola di cambi: Lee per Verde.

24′ Izzo fa correre Rosi, l’esterno va al cross ma Ferrari stoppa ed esce palla al piede.

22′ Secondo cambio per il Genoa, con Omeonga al posto di Rigoni.

19′ Rete annullata al Verona per tocco di mano di Cerci.

18′ Ballardini cambia: in Lapadula, out Pandev.

17′ Ammonito Souprayen.

16′ Occasione colossale per Rigoni, lanciato a rete da Pandev: collo esterno destro e palla che finisce fuori di poco.

15′ Cross lungo a servire Cerci, provvidenziale Spolli nel colpo di testa ad allontanare.

14′ Valoti va via in dribbling e la dà al centro, ma Izzo è perfetto nel chiudere la diagonale, anticipando Kean.

13′ Bessa tocca centralmente per Kean che ne salta uno, ma è bravo Spolli ad intervenire in scivolata.

12′ Cerci, da posizione centrale, carica il sinistro ma Perin allontana in tuffo.

6′ Il Verona trova uno spazio dal lato di Laxalt e Zukanovic, cross al centro e Izzo respinge di testa.

5′ Il Genoa si chiude bene e il Verona fa più fatica, in questo avvio di ripresa, a trovare gli spazi in attacco.

2′ Veloso porta palla e il Genoa si distende bene nella metà campo avversaria, Laxalt, però, rovina tutto sbagliando la misura del cross.

1′ Avvio subito fisico dei 22 in campo, con Kean che dà una manata ad Izzo.

Pecchia schiera Kean al posto di Bruno Zuculini.

SINTESI PRIMO TEMPO – Risultato bugiardo al Bentegodi, con il Verona che fa la partita e il Genoa che va in rete nei minuti di recupero. Ha fatto la differenza la capacità di Taarabt di servire i compagni, così come la difesa perfetta di Armando Izzo. Palleggio e occupazione degli spazi giusti per i padroni di casa, a cui è mancato l’acuto in fase conclusiva.

Damato fischia e manda le squadre negli spogliatoi.

46′ GOL DEL GENOA – Ancora Taarabt, in sospetta posizione di fuorigioco, a mettere al centro per Bertolacci che sfiora e serve, involontariamente, Pandev: il macedone buca Nicolas.

2 minuti di extra time assegnati dal direttore di gara Damato.

41′ Rosi, dal fondo, gira verso il centro: ci arriva Zukanovic di testa ma, in precario equilibrio, non trova la porta.

40′ Il copione è sempre lo stesso: Taarabt si allarga a destra e serve Pandev in area, ma Caracciolo spazza via il pallone.

37′ Scontro aereo tra Valoti e Spolli, con l’argentino che si becca una gomitata dall’attaccante. Non vista, peraltro, dall’arbitro Damato.

34′ Bessa vede il movimento in area, senza palla, di Romulo e lo serve, ma viene assorbito dalla difesa del Grifone.

33′ Sono i padroni di casa a gestire il palleggio, Genoa poco aggressivo in pressing.

30′ Valoti va in verticale ma Izzo, legge ancora in anticipo, e cancella il passaggio.

28′ Ancora Taarabt in proiezione offensiva: il fantasista si allarga sulla destra e serve un pallone arretrato, “sputato” fuori dalla difesa gialloblu.

26′ Romulo trova Cerci in area, l’ex Torino si gira velocemente e calcia debolmente verso i pali di Perin.

25′ Ancora Izzo che, su una palla lunga, anticipa di petto Bessa e guadagna anche una punizione a favore.

23′ Cerci vede il corridoio e serve Bessa, ma Izzo è perfetto nel leggere la traiettoria e intercettare il passaggio.

22′ Contatto tra Souprayen e Rosi in area: il terzino sbilancia leggermente l’avversario ma per Damato non ci sono gli estremi per il penalty.

21′ Splendido coast to coast di Buchel che salta netto 3-4 avversari e poi si guadagna un calcio di punizione.

17′ Azione insistita del Genoa nell’area veronese: Taarabt imbecca bene Bertolacci che calcia addosso a Pandev, divorandosi la rete del vantaggio.

14′ Due entrate piuttosto dure di Bruno Zuculini sui genoani: Damato lo avverte, al terzo scatterà il giallo.

12′ La difesa del Genoa allontana sui piedi di Verde che non ci pensa due volte e calcia in porta. La palla, però, finisce altissima.

11′ Taarabt salta nettamente il diretto marcatore e va al passaggio, forte e teso, sul primo palo per Pandev: ottimo l’intervento di Buchel a mandare la palla in angolo.

8′ Romulo mette un buon cross dal fondo, ma Izzo fa buona guardia ed allontana. Sulla respinta arriva Souprayen, ma calcia lontano dalla porta.

7′ Azione individuale di Cerci che parte in dribbling, palla al piede, poi, però, tira debolmente verso i pali di Perin.

6′ Bertolacci cambia gioco per Rosi, l’esterno gira subito al centro per Pandev ma Nicolas fa buona guardia.

4′ Risponde Verde che salta Laxalt e crossa verso il centro: Perin, per poco, non viene beffato dalla traiettoria, con la palla che bacia la traversa.

2′ Possesso palla di marca rossoblu, con Taarabt che cerca di orientare l’attacco sulla fascia destra.

Le due squadre sono entrate in campo, sarà l’Hellas Verona a giocare il primo pallone del match.

La 15ª giornata di Serie A si concluderà con il posticipo che andrà in scena allo stadio Bentegodi. Tra pochi minuti via alla diretta live con gli aggiornamenti su Verona-Genoa. Pecchia, orfano di Pazzini, ridisegna il suo attacco, puntando su tecnica e velocità piuttosto che sulla fisicità. Ballardini, invece, schiera l’undici titolare previsto, con Pandev e non Lapadula davanti.

Verona-Genoa: formazioni ufficiali

VERONA (4-2-3-1): Nicolas; Romulo, Ferrari, Caracciolo, Souprayen;Buchel, B. Zuculini; Verde, Valoti, Bessa; Cerci. In panchina: Silvestri, Coppola, Fossati, Kean, F. Zuculini, Lee, Calvano, Caceres, Tupta, Bearzotti, Felicioli. Allenatore: Pecchia.

GENOA (3-5-2): Perin; Izzo, Spolli, Zukanovic; Rosi, Rigoni, Veloso, Bertolacci, Laxalt; Taarabt, Pandev. In panchina: Lamanna, Zima, Gentiletti, Rossettini, Biraschi, Migliore, Cofie, Lazovic, Omeonga, Ricci, Brlek, Centurion, Palladino, Lapadula. Allenatore: Ballardini.

Verona-Genoa: probabili formazioni e pre-partita

Fabio Pecchia dovrà fare a meno di Capitan Pazzini mentre Davide Ballardini ritrova sia Zukanovic che l’estroso Centurion.

VERONA (4-2-3-1): Nicolas; Romulo, Caceres, Caracciolo, Souprayen; B. Zuculini, Fossati; Cerci, Bessa, Verde; Kean. A disposizione: Coppola, Silvestri, Felicioli, Ferrari, Bearzotti, Buchel, Calvano, Valoti, F. Zuculini, Lee, Tupta. Allenatore: Pecchia.

GENOA (3-5-2): Perin; Izzo, Spolli, Zukanovic; Rosi, Rigoni, Veloso, Bertolacci, Laxalt; Taarabt, Lapadula. A disposizione:  Lamanna, Zima, Gentiletti, Rossettini, Biraschi, Migliore, Cofie, Lazovic, Omeonga, Ricci, Brlek, Centurion, Palladino, Pandev. Allenatore: Ballardini.

Mister Pecchia ha presentato così la sfida in sala stampa: «Dobbiamo confermare l’atteggiamento e la voglia di offrire una prestazione di qualità, in base agli uomini che saranno nelle migliori condizioni. Abbiamo qualche problema nella retroguardia, valuteremo chi far scendere in campo. Dobbiamo volere sempre di più. Il mese trascorso con cinque partite senza portare a  casa punti, mi aveva comunque dato sensazioni positive che poi si sono confermate. Dobbiamo essere in grado di adeguarci alle situazioni e all’avversario e se troviamo una squadra che ci tiene sotto pressione dobbiamo essere capaci di resistere all’urto». Mentre Ballardini ha dichiarato: «Senza fame non si va nessuna parte: è necessaria in tutte le partite in un campionato come il nostro. Servono ordine e chiarezza a svolgere le due fasi di gioco. Una squadra che in campo si aiuti in maniera compatta, le qualità individuali vengono all’ultimo posto. Ci sono margini di miglioramento sotto l’aspetto tecnico e tattico, per acquisire maggiori consapevolezze nel condizionare gli avversari quando hanno il pallone tra i piedi. Vogliamo essere attivi nella riconquista, più incisivi nella fase di possesso, in termini di profondità di manovra e semplicità di sviluppo. E soprattutto essere cattivi per ottenere il massimo da ogni situazione offensiva. Il nostro pensiero, le nostre energie sono rivolte alla partita di lunedì, non guardiamo minimamente oltre. Siamo tutti, ripeto tutti, tutti concentrati sul match. Non ha senso parlare del futuro».

Verona-Genoa: i precedenti del match

Verona-Genoa è andata in scena 11 volte nella storia dei due club. Il bilancio, al momento, sorride ai padroni di casa: 5 vittorie e 19 gol fatti contro l’unica vittoria dei liguri e 12 reti messe a referto.

Verona-Genoa: l’arbitro del match

Sarà Damato di Barletta il direttore di gara al Bentegodi. Nei 4 precedenti con il fischietto, la squadra veronese non è mai riuscita a vincere. Mentre i rossoblu vengono da una striscia di tre risultati utili consecutivi nei match diretti da Damato.

Verona-Genoa Streaming: dove vederla in tv

La partita andrà in onda a partire dalle ore 21 in diretta sulle frequenze Sky Calcio 1 e Sky Supercalcio e in digitale terrestre su quelle di Mediaset Premium Sport. Non solo, perché Verona-Genoa sarà trasmessa in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOsAndroid e Windows Mobile tramite app Sky Go e Premium Play.