Per il dopo Bonucci la Juve ha scelto Gimenez, ma un problema blocca l’affare

gimenez atletico madrid
© foto www.imagephotoagency.it

Calciomercato Juve: Marotta e Paratici avrebbero individuato in Gimenez l’uomo giusto per il dopo Bonucci. I costi dell’operazione non preoccupano, ma l’Atletico Madrid blocca tutto perché non può prendere un sostituto

Trovare un giocatore che possa sostituire Leonardo Bonucci è impossibile. Al mondo non ci sono giocatori dello stesso livello, che abbiano le stesse caratteristiche dell’ormai nuovo centrale del Milan. Ma la Juve, in questi giorni, ha sondato qualche profilo importante, per cercare di non rimanere scoperta in difesa, il reparto che in questi anni ha regalato le soddisfazioni più grandi. Il nome valutato attentamente da Marotta e Paratici, anche se molto diverso rispetto a Bonucci, è quello di Josè Gimenez, centrale classe ’95 dell’Atletico Madrid che già da diversi anni è sulla cresta dell’onda. Pur non essendo un intoccabile per il tecnico colchonero Simeone.

Giovane, forte e già pronto: ecco perché Gimenez poteva essere un affare

Il centrale uruguaiano piace per tanti motivi alla Juve. Innanzitutto è giovane e avrebbe più tempo, assieme a Barzagli, Chiellini e Benatia per crescere senza fretta, giocandosi le chances che Allegri gli può concedere fra campionato e Champions League. Il costo dell’operazione con l’Atletico Madrid non sarebbe nemmeno proibitivo: per circa 30 milioni di euro i bianconeri potrebbero assicurarsi uno dei difensori di maggior prospettiva a livello internazionale. In più, Gimenez ha già esperienza anche in Europa: dal 2013 ha totalizzato 65 presenze con la squadra di Simeone, che non a caso lo considera l’erede naturale di un totem come Godin.

Ma c’è un grande problema nella trattativa che la Juve avrebbe deciso di imbastire con l’Atletico Madrid per il giocatore. Il blocco del mercato ha per ora alzato un muro che sembra invalicabile: Simeone non vuole far partire nessuna delle pedine a disposizione almeno fino a gennaio. E il tecnico, se dovesse partire Gimenez (per di più alla Juve, una diretta concorrente in Champions League), non sarebbe in grado di rimpiazzarlo adeguatamente. Dunque Marotta e Paratici, almeno per il momento, devono arrendersi: Gimenez ha messo le tende a Madrid e per ora non si muove. Ma chissà che a gennaio l’affare possa andare in porto, soprattutto se la difesa versione 2017-2018 non dovesse dare le necessarie garanzie di competitività.