Inter, cercasi top player a centrocampo: da Kroos a Milinkovic-Savic, ecco la situazione

milinkovic-savic lazio
© foto www.imagephotoagency.it

L’Inter continua a guardare ai grandi centrocampisti per l’estate: piacciono sempre Kroos e Modric, Milinkovic-Savic pallino di Marotta. Barella invece…

Mai come ieri nella partita tra Inter e Sassuolo si è notata la mancanza di un centrocampista in grado di fare da raccordo alle due fasi nerazzurre. Brozovic spento, Joao Mario e Nainggolan fuori condizione: i nerazzurri hanno più bisogno che mai di un top player in grado di fare la differenza e portare gol. La rosa dei papabili è sempre la stessa finora, ma alcune valutazioni sono in corso d’opera e potrebbero esserci nuovi inserimenti e piste abbandonate.

Con l’arrivo di Marotta, gli obiettivi sono diventati essenzialmente due: Toni Kroos e Milinkovic-Savic. Per il tedesco serve però un affare alla Ronaldo, con Florentino Perez che dovrebbe lasciar partire il giocatore ad una cifra contenuta. Il compagno di squadra Luka Modric piace sempre, ma la dichiarazione di ieri ha messo un po’ di ombre sulla trattativa. Il centrocampista della Lazio è un pallino del nuovo dirigente nerazzurro, ma trattare con Lotito non sarà cosa facile. In estate i biancocelesti hanno rifiutato 150 milioni, e nonostante le prestazioni deludenti, le cifre potrebbero comunque avvicinarsi ai 100 milioni. Solo partenze come quelle di Icardi e Skriniar (molto poco probabili) potrebbero finanziare l’affare.

Sullo sfondo invece la pista che porta a Nicolò Barella si raffredda. I contatti in settimana con il presidente Giulini hanno confermato la cifra richiesta: 50 milioni, senza sconti. Marotta e Ausilio al contrario, valutano il giocatore intorno ai 30 e questo impasse potrebbe prolungarsi a lungo, nonostante le parti si rincontreranno. Rimane sempre viva invece la pista che porta a Hector Herrera, ma non si vorrebbero accontentare gli agenti, che richiedono commissioni alte per l’ingaggio del parametro zero. Infine, sfuma l’interesse per Ndombelé: i 70 milioni del Lione sono considerati fuori portata e la Juventus è sempre più forte sul giocatore.