Juventus, Del Neri: “Il nostro è un progetto a lungo termine”

© foto www.imagephotoagency.it

Sicuramente tanta delusione per Luigi Del Neri, allenatore della Juventus, che lascia il San Paolo con un 3-0 dopo l’1-4 rimediato in casa contro il Parma. Tuttavia, Del Neri non vede tutto nero e spiega i motivi della sconfitta ai microfoni di Sky Sport: “Oggi il Napoli non ha demeritato, assolutamente, diciamo che noi stiamo lavorando su un discorso a lungo termine, e questi sono scivoloni che fanno male sicuramente, ma dobbiamo credere in quello che si fa, con attenzione. Un gol poteva cambiare qualcosa, anche se il Napoli ha meritato di vincere, ma noi stiamo lavorando per un concetto importante e quest’anno incappiamo in situazioni difficili, con la squadra che ha perso giocatori importanti come Quagliarella e Melo che portano qualità  in più rispetto alle alternative che abbiamo. Il gol di Toni non è da annullare, poteva cambiare la partita, la psicologia nel calcio è molto importante. La coppia d’attacco? Toni mi pare abbia fatto gol, Amauri poteva farne uno con un bel tiro dal limite… oggi abbiamo cercato le palle alte e non abbiamo fatto girare palla come solitamente facciamo. Se c’è l’intenzione di acquistare grandi giocatori? Io non sono la società , ma posso anche difenderla, che penso abbia reso conto di dover affrontare un’annata di cambiamenti e di dover lottare per un posto importante. Noi dobbiamo andare avanti domenica dopo domenica, abbiamo perso giocatori importanti per strada, penso che non possiamo combattere con i mezzi del City che spende 40 milioni di euro per Dzeko, ecco. La società  sta creando di creare un gruppo di giocatori validi. Penso che la strada sia quella giusta. Toni? Il suo lo ha fatto, va servito meglio, ma come impatto direi che va bene e migliorerà  con gli allenamenti”.