Connettiti con noi

Inter News

L’Inter in fuga sulla LuLa, Gattuso sbanca San Siro, la Juve riparte da Ronaldo

Pubblicato

su

Politano

Ottava vittoria consecutiva per Conte, mezza impresa del Napoli e occasione persa per il Milan, la Juve non molla e torna alla vittoria

L’Inter è in fuga e approfitta del crollo del Milan contro il Napoli a San Siro per volare a +9, se non è una sentenza scudetto poco ci manca. Ottava vittoria consecutive per i nerazzurri che non brillano ma sbancano il Grande Torino con un rigore di Lukaku (19 gol in classifica cannonieri) e Lautaro nel finale. E ora Conte vede lo scudetto, mentre Pioli deve correre ai ripari. Sconfitta dolorosa e allarmante contro il Napoli a San Siro. La decide un gran gol di Politano su azione in profondità degli azzurri, i rossoneri provano a ribaltarla e ci vanno vicinissimi con Theo Hernandez che subisce un contatto in area da Bakayoko: non è rigore nemmeno dopo il consulto VAR, e se i rossoneri devono iniziare a guardarsi le spalle il Napoli rientra di prepotenza nella corsa Champions.

A proposito: l’assenza di Ibrahimovic si fa sentire come mai in questi giorni delicati. Infine la Juve, mai doma e rilanciata da una tripletta esagerata di Ronaldo, che rischia anche il rosso, ma finisce col portarsi a casa il pallone. Tripletta perfetta (testa, destro e sinistro) e la miglior reazione possibile dopo il tonfo contro il Porto. Ma Pirlo ha ancora parecchio da lavorare, perché oltre a CR7 la squadra non ha offerto grandi spunti. Il portoghese supera Pelé nella classifica marcatori all time e mette nel mirino Romario a -2. E sui social, a fine partita, spazio per un gustosissimo scambio di emozioni tra Cristiano (che ha sempre ammesso di ispirarsi a O’ Rei) e lo stesso Pelé (che saluta e ringrazia). Uno la storia l’ha fatta, l’altro la sta riscrivendo a suon di reti.

Advertisement