Milan, Allegri: «Torino? Larrondo non era moribondo»

© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico rossonero, alla vigilia della partita col Celtic, torna sulle ultime polemiche arbitrali

CONFERENZA MILAN ALLEGRI – Dopo le parole alla tv, è il momento della conferenza stampa per l’allenatore del Milan Massimiliano Allegri, che ha parlato alla vigilia delle delicata gara di domani contro il Celtic Glasgow

NON PRENDERLE – Le parole del rossonero: «Il Barcellona è la squadra nettamente più forte del girone. Noi dovremo fare molti punti con Celtic e Ajax, non sarà facile. Dovremo limitare gli avversari: se difendi meglio, attacchi meglio. Se difendi male, attacchi male. Sotto il profilo europeo siamo cresciuti tanto, serve però non prendere gol, anche perchè belle partita a inizio stagione non se ne vedono mai. Ripartiamo da Torino, dove la squadra ha lottato fino alla fine. Le ultime accuse di Pato ai nostri medici? Non è carino farlo nei confronti di chi cerca di non sbagliare mai, mi sembrano gratuite», le parole di Allegri. 

POLEMICHE – Ancora Allegri: «Le polemiche arbitrali della Fiorentina? Non sta a me replicare alle parole di Montella. Dico solo che Firenze per noi non è un campo fortunato perché Balotelli ci ha preso due giornate e Ibrahimovic tre nell’anno dello Scudetto. Col Torino noi abbiamo fatto tutto regolarmente, ma capisco che i granata, perchp vincevano e hanno pareggiato. Il cambio però non era pronto al momento, così come Larrondo non era proprio a terra. Se ci fosse stato un avversario moribondo a terra avrei fermato il gioco io. Tecnicamente a Torino abbiamo giocato una brutta partita. Domani però sarà un’altra storia».