Nocerina, questione derby ancora aperta

© foto www.imagephotoagency.it

Questione derby ancora aperta; resta un problema la gestione delle sfide tra le tre salernitane inserite nel gruppo B della Prima Divisione. La Lega Pro ha scommesso sulla possibilità di far disputare regolarmente i match tra Nocerina, Paganese e Salernitana, le autorità locali non sembrano per ora aver recepito l’invito: “siamo stati allertati dal dottor Ghirelli circa la questione dei derby che dovranno essere celebrati nella nostra provincia,” esordisce l’avvocato Mandarino nel corso della conferenza stampa convocata per discutere la questione, “è in atto una sorta di scontro istituzionale tra Lega, Prefetto e Questura; le autorità hanno timore per i nostri derby ma mi chiedo allora come si possano disputare regolarmente i derby di Roma o di Genova che sono altrettanto caldi e sentiti.

La Nocerina, insomma, non ci sta: “quello che noi chiediamo è un incontro con il prefetto ed il questore per capire quali sono gli intoppi,” prosegue Mandarino, “non devono esserci differenze o penalizzazioni rispetto ad altre piazze dove i derby si continuano a giocare regolarmente, anche in presenza di incidenti molto più gravi di quelli che si sono verificati negli ultimi anni dalle nostre parti.

E non piace alla società rossonera il piano B, quello di giocare i derby solo col pubblico di casa:  “il piano B è quello di disputare i derby con i soli tifosi di casa,” ammette  Mandarino, “noi però non vorremmo ricorrere a questo piano di riserva; speriamo di giocare con tutti i tifosi perché riteniamo che ci siano le condizioni per farlo; ieri sono arrivati apprezzamenti dal Procuratore Federale e dal Delegato della Lega presenti al San Francesco per la gestione dell’accoglienza ma anche riguardo l’affidabilità dello stadio e siamo convinti di poter gestire anche i derby.

Ci vorrà, ovviamente, anche la collaborazione dei tifosi: “vogliamo avere un incontro coi tifosi per capire la loro posizione,” conclude il dirigente rossonero, “oggi i tifosi non sono stati invitati, loro vogliono avere rapporti diretti con la società; noi siamo disponibili ad incontrarli per capire le loro esigenze.” Intanto domani la formazione rossonera riprenderà la preparazione nel pomeriggio a Siano; alle 18 nuova conferenza stampa: presenti Fontana, Lepore e l’avvocato Mandarino per parlare della questione stadio.

Fonte: forzanocerina.it