Palermo, Maccarone: “Mi volevano Genoa e Sampdoria”

© foto www.imagephotoagency.it

L’attaccante del Palermo, Massimo Maccarone, è uno degli innesti dei rosanero di questa campagna acquisti estiva in vista della prossima stagione. L’ex bomber del Siena viene considerato dai più come il fiore all’occhiello di questa sessione per i siculi, e dovrà  partire garantendo i gol che metteva a segno Edinson Cavani, uno che ora non c’è più: “Su di me c’erano il Genoa e la Sampdoria. Ma io credo ancora in certi valori, so cos’è la riconoscenza. Siena mi ha dato tanto, salvezze come scudetti: andarmene è stata dura. Zamparini mi cercava? Ma solo a fine campionato ho capito concretamente che mi voleva a tutti i costi. Per me il Palermo è la Juventus in cui potevo andare nel 2002, è una grande squadra, la big in cui non ho mai giocato. Che brividi al pensiero dei 40 mila tifosi del Barbera. Cosa richiederà  il mio ruolo? Di dialogare molto con i centrocampisti, oltre che con Hernandez che ha mezzi tecnici eccezionali alla sua età . A Siena ho anche giocato con Kharja dietro, con Pastore mi trovo bene. Vivo il momento più importante della mia carriera, so che Miccoli e Cavani hanno segnato 60 gol in 2 stagioni, ma io ho l’esperienza per affrontarla da protagonista questa nuova sfida”, sono alcuni stralci dell’intervista concessa a La Gazzetta dello Sport.