Real Madrid, Bronzetti: «Ancelotti è felice, Bale…»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

REAL MADRID BRONZETTI BALE ANCELOTTI – Ernesto Bronzetti, oltre ad aver parlato delle big italiane, ai microfoni dei colleghi di Tuttosport ha fatto il punto anche sul Real Madrid, club coinvolto dall’affare relativo al trasferimento di Gareth Bale, che avrebbe scomodato anche le forze estremiste di Al Qaeda. Il noto intermediario di mercato crede che quest’anno, grazie all’arrivo in panchina di Carlo Ancelotti, i blancos potranno fare grandi cose: «Ancelotti è felice per ciò che si sta creando, e ancora più felice è il presidente Florentino Perez, nella cui lista per il dopo-Mourinho c’era un solo nome: Ancelotti. Sono serviti due mesi di trattative, ma alla fine l’affare si è concretizzato. La trattativa è stata davvero lunga? Decisamente. Carlo era stato ‘contestato’ dal Paris St. Germain già nel gennaio scorso, ma dopo aver capito che i tifosi e la squadra erano con il tecnico, e dopo il ‘no’ di altri allenatori, il Psg ha cercato di fare retromarcia. Troppo tardi. I due club di Manchester volevano Ancelotti, in cima alla lista di Ferguson al punto che Carlo e Sir Alex si erano visti a pranzo a Parigi. Ma quando arriva il Real, fai fatica a dire no. Bale arriverà al Real? Il giocatore ha espresso la sua volontà. E poi lo sta cercando il Real, cosa c’è al di sopra del Real? E’ come per chi desidera un’auto di lusso, e può avere una Ferrari, cosa può volere di più? Lo stesso discorso vale nella trattativa per l’imminente rinnovo di Cristiano Ronaldo. Il Real è favorito per la Champions? La squadra di Ancelotti parte alla pari con Bayern e City, mentre il Barça potrebbe scontare l’appagamento dopo 5 anni al top. E non è detto che Neymar sia immediatamente ciò che era in Brasile.»