Arezzo, Capuano: «Caccerò qualcuno»

© foto www.imagephotoagency.it

L’allenatore era stato registrato nel corso di una sfuriata durissima

Il caso Ezio Capuano è scoppiato in casa Arezzo l’altro giorno, quando è stata diffusa alla stampa una registrazione audio della sfuriata dell’allenatore campano dopo la sconfitta dei suoi contro i dilettanti del Lucignano. La registrazione, che in breve tempo è diventata virale, comprendeva insulti di ogni genere: «Vi squarto!», diceva l’allenatore ai suoi giocatori, mentre qualcuno a sua insaputa registrava tutto quello che diceva per poi diffonderlo. Pochi giorni dopo la sfuriata, ne arriva un’altra da parte di Caputano, proprio all’indirizzo di chi ha registrato tutto ciò che è accaduto tra le sacre mura dello spogliatoio: possibile che a questo punto seguano della sanzioni, specie se quel “qualcuno” è uno dei suoi giocatori.

AREZZO: LA REGISTRAZIONE DI CAPUANO E LA RISPOSTA – «La squadra in quel momento era nello spogliatoio, quindi chi ha registrato quell’audio contro di me verrà sbattuto fuori ed è una m… – le parole di Capuano – . Spero venga fuori il suo nome in maniera tale che già lunedì non sarà più parte dell’Arezzo. Io non posso allenare giocatori del genere. Se la registrazione fosse stata fatta per ridere e scherzare con i compagni, avrei pure capito, ma inviarla all’esterno della squadra e facendola sentire a tutti, è stato un gesto davvero vile»