Connettiti con noi

News

Audero: «La Sampdoria crede in me, La mia parata più bella su McKennie»

Pubblicato

su

Audero

Emil Audero, portiere della Sampdoria, fa il punto ai microfoni di Fanpage: dal rinnovo di contratto alle sirene di mercato

Emil Audero, portiere della Sampdoria, ha fatto il punto sulle pagine di FanPage. Dal rinnovo alle sirene di mercato, ai sogni per il futuro e gli aneddoti con la Juventus.

RINNOVO – «Per me è una segnale bello, mi rende felice per due motivi: vuol dire che da quando sono qui la Sampdoria ha creduto in me, è riuscita a valorizzarmi; e poi perché vuol dire che ci sono state tante cose positive in questi anni e la speranza che ce ne possano essere altre nel prossimo futuro».

LEGGI L’INTERVISTA COMPLETA SU SAMPNEWS24

MERCATO – «Sono cose che fanno piacere perché sono squadre importanti, di alta classifica e con una storia importante; ma, come ho sempre detto in passato, bisogna pensare al presente per costruire il futuro. Mi concentro sul finale di stagione. Fa piacere ma sono cose che non mi devono distogliere dagli obiettivi attuali».

PARATE – «Sono tutte e tre belle, completamente diverse tra di loro e forse non c’è una che preferisco. Forse quella più particolare come gesto tecnico è quella su McKennie, dove però il risultato finale è stato negativo. Quella nel derby è stata una bella parata e lo sarebbe stata ancora di più se ci fossero stati i tifosi ma se uno deve mettere la ciliegina sulla torta dico quella su Sanchez considerando la vittoria finale».