Calciomercato, Serie A: il punto sulle trattative odierne

© foto www.imagephotoagency.it

Cosa bolle nella pentola del calciomercato? Novità in arrivo, scopriamole…

CALCIOMERCATO SERIE A TRATTATIVE – Con l’avvicinarsi del Ferragosto può capitare che il calciomercato attraversi una fase di stallo, del resto tale festività ha sempre fatto da spartiacque tra le operazioni studiate, ponderate e a lungo trattate e le occasioni, spesso impensabili, magari in extremis. In attesa, dunque, del cosiddetto rush finale, scopriamo come si stanno muovendo le società italiane ed in particolare i movimenti e le trattative che hanno caratterizzato la giornata odierna.

Impossibile oggi non partire dal Napoli, che ha aperto la giornata con la notizia dell’interessamento per Luiz Gustavo: il centrocampista del Bayern Monaco è l’ultima idea della società partenopea, che vuole innalzare il valore della linea mediana con un innesto di sicuro valore. Non mancano certo le alternative, anche altrettanto suggestive, come l’idea Javier Mascherano: il campione del Barcellona sarebbe stato avvicinato, attraverso un contatto con il suo entourage. Le priorità, però, restano i rinforzi in difesa, dove si continua a parlare di una trattativa in corso con il Liverpool per Martin Skrtel e intanto spunta l’ipotesi Mamadou Sakho del Paris St Germain, e l’attacco, per il quale il primo nome sulla lista di Riccardo Bigon è Alessandro Matri della Juventus, da cui si attende una risposta in tempi brevi.

E la pista azzurra per l’attacco si incrocia con il calciomercato bianconero: la Juventus, infatti, ha fissato come prioritarie le cessioni di Alessandro Matri e Fabio Quagliarella, importanti per ridurre il numero della rosa e finanziare gli ultimi colpi in entrata, come lo stesso esterno del Napoli, Juan Camilo Zuniga. Idee e operazioni di mercato che si intrecciano, ma che potrebbero anche avere vite separate. Quagliarella resta nel mirino della Premier League con Sunderland, West Ham e Norwich in corsa per il suo acquisto, ma l’attaccante campano spera nella soluzione italiana e attende novità. Il mercato bianconero, dunque, al momento è focalizzato sulle uscite, come quella di Mauricio Isla, che avrebbe chiesto di essere ceduto, ma gli occhi restano puntati costantemente al futuro: stuzzica le idee di Beppe Marotta e Fabio Paratici il talentuoso centrocampista del Siviglia, Geoffrey Kondogbia, che oggi ha rivelato di essere in trattativa con alcuni club, senza però rivelarne le identità.

Un club che, invece, ha necessità di rinforzarsi è il Milan, a caccia di un colpo in avanti: non è casuale la scelta di Massimiliano Allegri di convocare 29 giocatori per i playoff di Champions League, pur avendo a disposizione 30 posti. Qualcosa si sta muovendo in entrata? Ci spera l’amministratore delegato rossonero Adriano Galliani, che proverà a fare un altro tentativo con il CSKA Mosca per Keisuke Honda e intanto spera nella rottura tra Adem Ljajic e la Fiorentina per assicurarsi ad un buon prezzo il talento serbo.

Ancor più complessa la situazione dall’altra parte di Milano. Sono molte, infatti, le richieste avanzate da Walter Mazzarri per rinforzare l’Inter: doveva essere il giorno del summit per sbloccare la trattativa con il Bologna per l’arrivo di Saphir Taider ed, invece, l’incontro è saltato; resiste la candidatura del bianconero Mauricio Isla per la fascia, che potrebbe arrivare dopo Wallace (Chelsea), ma ci sono anche le alternative Basta (Udinese) e Van der Wiel (PSG). In realtà, oltre al centrocampista e agli esterni, servirebbe una punta importante, anche per permettere a Belfodil e Icardi crescita e adattamento in maniera graduale: il sogno è Pablo Daniel Osvaldo (Roma) il ritorno di Samuel Eto’o (Anzhi), vicino però al Chelsea, la soluzione “low cost”, invece, è Alberto Gilardino (Genoa).

LE ALTRE – Più movimento in uscita che in entrata per la Fiorentina, che sta per cedere Romulo all’Hellas Verona, Ruben Olivera all’Atalanta e Juan Manuel Vargas all’Universitario, e intanto si allontana da Julio Cesar (QPR), il cui ingaggio resta proibitivo per le casse viola, per avvicinarsi invece a Stefano Sorrentino (Palermo). Simile la situazione in casa Lazio, del resto l’arrivo di un vice-Klose è condizionato dall’addio di Libor Kozak, che ha aperto alla cessione, nella quale sperano Udinese, Hull City, Wigan e alcuni club della Bundesliga. In entrata, però, la novità è l’idea Matteo Rubin, terzino del Siena che potrebbe assicurare a Vladimir Petkovic un’alternativa per Radu, visto l’infortunio di Vinicius. Anche dall’altra sponda della capitale il più è fatto: quasi completa la rosa della Roma, che stuzzica le fantasie dei tifosi con le ipotesi Nani (Manchester United) e Khazri (Bastia), ma intanto si riflette sul futuro di Pablo Daniel Osvaldo e Marco Borriello. Uno dei due è destinato a togliersi la maglia giallorossa, resta da capire chi e non è poco.