Connettiti con noi

Inter News

Clamoroso in vetta: crollo Milan, l’Inter sbanda. Chi ne approfitta?

Pubblicato

su

Tonfo inaspettato dei rossoneri, i nerazzurri nervosi non approfittano. Oggi le inseguitrici possono accorciare, Juve e Napoli alla finestra

La febbre del sabato sera sale oltre i livelli di guardia a Milano, contagiando Milan e Inter che frenano contemporaneamente in vetta alla classifica. La sconfitta contro la Juve sembrava un fuoco di paglia spento tempestivamente dai rossoneri che invece incappano in una brutta sconfitta contro un’Atalanta sempre più divina (partita straordinaria degli uomini di Gasp), nonostante l’assenza di Gomez. Partita senza storia che porta a galla i limiti del progetto rossonero, fino ad ora nascosti da un entusiasmo senza eguali. Un piccolo Milan nonostante Meité e Mandzukic, Ibra a fine partita si lamenta di essere rimasto solo mentre Pioli non dormirà, nonostante il 18° “titolo” di Campione d’Inverno della storia rossonera.

Scivolone di nervi dell’Inter, che manca l’aggancio in vetta e pareggia 0-0 contro l’Udinese di Gotti. Per la prima volta da inizio campionato i nerazzurri non trovano la via del gol e nel finale Conte perde le staffe facendosi espellere da Maresca. Almeno un paio di rinforzi sul mercato sarebbero più che utili per dare qualche soluzione in più a Conte, occhio a Dzeko per l’attacco. L’Inter rimane a -2 dal Milan, ma dietro scatta la bagarre per accorciare, con Napoli e Juve pronte e recuperare terreno. Intanto le due milanesi avranno subito l’occasione per una rivincita sportiva: martedì sarà derby ai quarti di finale di Coppa Italia, una partita che in questo momento nessuna delle due può permettersi di perdere.

Advertisement