Connettiti con noi

Calcio Estero

De Paul Atletico Madrid: perché è uno dei migliori acquisti dell’estate

Pubblicato

su

de paul atletico madrid

Il passaggio di Rodrigo De Paul all’Atletico Madrid si candida a essere uno tra i migliori acquisti di tutto il calciomercato estivo

Dopo parecchi anni di Udine (e una Copa America vinta da protagonista), finalmente De Paul compie il salto di qualità in un club di livello superiore, andando in un Atletico Madrid reduce dalla sua undicesima Liga.

Non è semplice trovare un equivalente tattico del giocatore che l’argentino è stato a Udine. Dopo un inizio da trequartista, il sudamericano ha abbassato la propria posizione, diventando una mezzala. Al netto del ruolo, l’aspetto rilevante del De Paul visto con l’Udinese è stata la centralità in ogni fase di gioco: l’argentino, oltre a essere il principale finalizzatore e rifinitore della squadra (9 gol e 9 assist), è stato anche il calciatore con più passaggi ogni 90′. De Paul era un accentratore nella manovra in zone arretrate del campo, che dettava i tempi del possesso e faceva risalire la squadra (anche grazie a ottimi break palla al piede), ma anche il fantasista di estro che illuminava la zona di rifinitura avversaria. In un’Udinese povera di talento, la squadra si affidava totalmente al proprio numero 10.

Alla luce di ciò, sarà interessante vedere l’impatto di De Paul in una squadra di livello, in cui l’argentino avrà a fianco tanti giocatori che parlano la sua stessa lingua calcistica. L’ex Valencia non sarà l’unico faro della rosa, ma dovrà coesistere con grandi calciatori, di conseguenza avrà compiti per forza più limitati.

Nell’ultima stagione, l’Atletico del Cholo ha compiuto quello step tattico che Simeone stava tentando di fare da un paio d’anni. I colchoneros gestiscono di più e meglio il pallone, con lo scaglionamento che è cambiato. L’Atlético ha abbandonato il classico 4-4-2, utilizzando una sorta di 3-2-5/3-5-2 con Hermoso terzo di difesa, Trippier a tutta fascia e mezzali molto offensive. Basti pensare che abbiamo visto tante volte Koke vertice basso con ai lati calciatori come Lemar e Llorente.

Ipotizzando l’undici del Cholo, la sua posizione più probabile sembra quella di mezzala sinistra al posto di Lemar. Simeone avrebbe nel mezzo-spazio di sinistra un calciatore in grado sia di dare qualità nell’ultimo terzo di campo, sia di abbassarsi in supporto di Koke come “aiuto regista”. Con sull’altro lato una mezzala più atletica e di break come Llorente, a sinistra i colchoneros guadagnano qualità nel palleggio, costituendo un centrocampo forte in valore assoluto e molto bene assortito. Non dobbiamo poi dimenticarci che De Paul è solido difensivamente, visto che ha giocato in una squadra attendista che aspettava in basso gli avversari: la qualità del calciatore è abbinata a una solidità fuori dal comune, tutti aspetti che rendono intrigante un’accoppiata con Simeone.

Forse la principale incognita tattica riguarda l’intesa con Ferreira Carrasco, uno dei migliori calciatori dell’ultima stagione. Il belga agisce largo a sinistra, ma lo vediamo spesso stringere dentro al campo ruotandosi con la mezzala su quel lato. De Paul è un calciatore che ama agire tra le linee, dovrà quindi smarcarsi anche di più in ampiezza per aiutare il compagno, sfruttando così le sue grandi qualità atletiche .

L’Atletico rischia di avere fatto una delle operazioni migliori dell’estate, alzando ulteriormente il livello di un centrocampo già eccellente. Simeone disporrà di un calciatore senza dubbio molto forte tecnicamente, ma che fin qui ha anche dimostrato qualità mentali e di leadership fuori dal comune. Dopo avere vinto, abbastanza a sorpresa (anzi, in molti reputavano chiuso il ciclo Simeone) l’ultima Liga, l’Atletico si candida prepotentemente per difendere il titolo.

Advertisement