Connettiti con noi

Calcio Estero

De Zerbi: «I miei ragazzi vittoriosi ad Euro 2020, è come un titolo per me»

Pubblicato

su

Roberto De Zerbi si racconta: dalla scelta dello Shakhtar Dontesk fino alle parole sull’Europeo vinto dall’Italia di Mancini

Roberto De Zerbi ha parlato ai microfoni di Amazon Prime. Le sue parole.

SHAKHTAR DONETSK«La scelta di venire ad allenare lo Shakthar mi rispecchia al 100%. Non sarei mai andato via da Sassuolo se ci fossero stati i presupposti, se avessi saputo che erano diversi i piani. Mi sento italiano, tornerei volentieri, seguo e mi manca il campionato, ma poi mi scontro con una cultura calcistica che non è la mia. Che però sta cambiando come dimostrano Mancini e tanti bravi allenatori giovani».

SARRI «Ho sentito la sua intervista, mi ha emozionato».

EUROPEO –  «L’Europeo è tutto di Mancini, ma io sono orgoglioso dei ragazzi che ho cresciuto al Sassuolo e hanno vinto l’Europeo. Vedere una crescita analoga è un emozione che può provare solo un professore, oltre a un allenatore. Per me vale come un titolo».