Derby, Olimpico semivuoto. Artificieri e telecamere in azione

Lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Non ci sarà il boom di tifosi allo stadio Olimpico per il derby Lazio-Roma, semifinale d’andata di Coppa Italia. Oggi comunque sarà delineato il piano di sicurezza

Derby di Coppa Italia: in azione telecamere e artificieri – 1 febbraio, ore 8.42

Lazio – Roma torna in notturna ma non lo fa in grande stile, visto che è confermata la scarsa presenza di pubblico allo Stadio Olimpico. Saranno in totale trentamila i tifosi presenti, il che renderà l’impianto pieno ma solamente per metà. I cancelli saranno aperti alle 18 e entreranno in azione duemila elementi tra forze di polizia e steward, nel giorno in cui curiosamente si insedia il nuovo questore Guido Marino. Non c’è allarme ma comunque verrà fatta molta attenzione, saranno all’opera artificieri e forze dell’ordine a cavallo. Attivo inoltre un forte sistema di videosorveglianza nei punti cruciali intorno allo stadio.

Derby: le misure di sicurezza

Il derby di domani sera sarà un banco di prova importante, non solo in campo per Lazio e Roma, ma anche e soprattutto sugli spalti per i tifosi biancocelesti e giallorossi. A distanza di quasi quattro anni, la stracittadina più calda d’Italia torna a giocarsi in notturna (fischio d’inizio previsto allre ore 20.45), ma come specificato dal Corriere dello Sport non ci sarà il pienone tanto atteso: per la gara dello stadio Olimpico sono stati venduti finora 23mila biglietti, 15mila ai laziali e 8mila ai romanisti. Pochi rispetto a quello che le società si aspettavano, soprattutto dopo la decisione dell’abbassamento delle barriere divisorie presa dalla Questura. Anche in tal senso il comportamento dei tifosi finisce sotto la lente d’ingrandimento, l’iter che porta alla definitiva rimozione passa anche da questa sfida. Sale l’attesa, parallelamente però aumenta anche il grado di sicurezza. Oggi infatti saranno definite le linee guida attuate per il match del 1° marzo: verranno tracciate due zone separate, con i tifosi della Lazio a Ponte Milvio e quelli della Roma al Ponte della Musica. Controlli speciali saranno utilizzati sul Ponte Duca d’Aosta, in passato zona di pesanti scontri. Fuori dall’impianto sarà invece presente un gran numero di agenti di polizia, mentre all’interno previsti circa 900 steward. Numeri che non rendono onore al calcio, tocca ora ai sostenitori rendersi protagonisti sugli spalti alzando i decibel della voce per sostenere le proprie squadre del cuore.