Donnarumma: «Ogni giorno imparo da Buffon»

donnarumma milan rinnovo
© foto www.imagephotoagency.it

Passaggio di testimone in corso, da Gigi a Gigio. Donnarumma si racconta ai microfoni del TG1: «Nè tatuaggi, né orecchini: ecco perché»

E’ senz’altro tra i talenti più interessanti prodotti dal calcio italiano negli ultimi anni. Gianluigi Donnarumma, portiere 17enne del Milan, si è raccontato ai microfoni del Tg1 per commentare il suo momento magico con i rossoneri e l’arrivo in Nazionale. Queste alcune delle sue dichiarazioni: «Sono diventato Gigio alle scuole medie, lì mi hanno affibbiato questo soprannome e non me lo sono tolto più di dosso. Buffon? E’ un portiere che ha sempre i miei occhi addosso perché cerco giorno dopo giorno di imparare e diventare come lui».

LE DICHIARAZIONI – Prosegue e conclude Donnarumma: «L’esordio in Serie A a 17 anni? La mamma dice sempre di restare sempre umile e di comportarmi sempre bene. Lavoro con umiltà e per divertirmi. Non ho né tatuaggi né orecchini, mio padre me lo dice sempre. Sono fidanzato con una ragazza di Castellammare. Le cifre sul mio conto? Non mi fanno girare la testa, cerco sempre di allenarmi e dare il massimo, poi il resto si vedrà».