Fanta-Rubrica: i consigli per non sbagliare nemmeno un acquisto in sede d’asta

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Capitolo portieri: Buffon e Marchetti top-players, Mirante è la scommessa

E’ una serata afosa. Tutto è pronto, sono le 21 e non manca praticamente nessuno. Oggi, 31 agosto, si tiene l’attesissima asta del Fantacalcio. L’evento clou di un’estate passata sotto l’ombrellone a studiare i nuovi acquisti, le possibili sorprese, i giocatori tendenti al cartellino. Sì, quest’anno il calciomercato finirà il 2 settembre ma noi, impazienti, non siamo riusciti ad aspettare. L’asta, succeda quel che succeda, possa cascare il mondo, noi la facciamo l’ultimo giorno di agosto, un po’ per tradizione un po’ perché non riusciamo ad aspettare. Prima di iniziare ogni asta che si rispetti però, servono i giusti Fanta-consigli. Per questo nasce la nostra Rubrica: semplice, veloce ed efficace. Per ogni reparto vi indicheremo i giocatori da prendere ad occhi chiusi, quelli da evitare e le possibili sorprese. Con il supporto delle statistiche scopriremo su chi conviene puntare in modo tale da non trovarvi impreparati il giorno della fatidica asta.

Il ruolo del portiere è fondamentale per ogni fantasquadra, poiché rappresenta il crocevia tra il lottare per i vertici e l’albergare nei bassi fondi della classifica. Nel fantacalcio, così come nella realtà, l’estremo difensore costituisce quasi il 50% di un’intera squadra. Spesso infatti il portiere è colui il quale può cambiare radicalmente le sorti della vostra Lega. 

USATO SICURO – Ci sono quei portieri che sono un toccasana per le  fantasquadre perché di anno in anno regalano sempre prestazioni sopra la media e, imperturbabili, non commettono nemmeno un’ingenuità per tutto il corso della stagione. Se volete andare sul sicuro scegliete il solito Gianluigi Buffon. Appena 19 goal incassati in 32 presenze nella scorsa stagione, Gigi rappresenta una certezza. Il tempo passa e lui, grazie alla sua grande esperienza, diventa sempre più affidabile. Qualcuno gli rimproverava di non sapersela cavare nei calci di rigore, ma contro l’Uruguay ha dimostrato di essere in grado di regalare anche preziosi bonus. Data la sua età consigliamo di prenderlo in coppia con Marco Storari, un altro che di solito, quando viene chiamato in causa, non delude mai. Al secondo posto mettiamo Federico Marchetti, uno che quando si trova tra i pali si trasforma in un gatto. Il portiere della Lazio ha dimostrato di essere uno dei migliori giocatori dell’intero campionato. Nonostante la difesa biancoceleste non sia un vero e proprio fortino con 32 gol incassati all’attivo, Marchetti, con una fantamedia pari a 5,32 si può definire un vero e proprio top-player: non lasciatevelo scappare. L’ultimo posto sul podio spetta a Pepe Reina, portiere abituato a giocare su palcoscenici importanti. Adattarsi al campionato italiano per lui non sarà un problema. Esperienza, titolarità e propensione al bonus in quanto pararigori: puntateci. Non convince più di tanto Abbiati, data la leggerezza difensiva del Milan e nemmeno De Sanctis che alla Roma potrebbe incassare più gol del previsto. Diverso il discorso per Handanovic. Non ci sono dubbi sulle sue qualità, il punto interrogativo è piuttosto la difesa dell’Inter. Con quanta rapidità il reparto arretrato saprà assimilare i nuovi dettami tattici di Mazzarri? Le quattro pappine rimediate dal Valencia nel precampionato fanno riflettere. Un altro punto a sfavore: con la difesa a tre i nerazzurri hanno sempre ballato, Stramaccioni docet. Se volete puntare sul portiere dell’Inter meglio farlo nel girone di ritorno.

SCOMMESSE VINCENTI – In sede d’asta non volete scannarvi troppo per il portiere pur assicurandovi un ottimo elemento? La scommessa più bella si chiama Antonio Mirante. L’estremo difensore dei ducali fa sicuramente al caso vostro. Donadoni garantisce alla sua squadra grande equilibrio, per questo ci aspettiamo che il Parma non subisca troppi gol dal momento che ormai ha uno schema sperimentato nel tempo. Nell’anno del centenario gli emiliani puntano a tornare in Europa e per raggiungere l’obiettivo servirà un Mirante in formato europeo. Non siete ancora convinti? Forse non sapete che Mirante è stato il portiere a parare più rigori nella scorsa stagione: ben tre tiri dal dischetto neutralizzati su sette concessi. Saracinesca. L’altra scommessa è Micheal Agazzi. Che rimanga in Sardegna o meno questo portiere potrà essere una lieta sorpresa. Chiamato alla decisiva consacrazione, Agazzi potrebbe finalmente compiere il salto di qualità in una squadra ormai collaudata. Unica pecca: sembra che almeno nelle prime giornate il Cagliari sia costretto a giocare le sue partite casalinghe lontano dalla Sardegna e questa non è certo una nota a favore. 

MEGLIO EVITARE – Sconsigliamo il portiere della Fiorentina Neto: qualora dovesse rimanere, il brasiliano, nonostante ottime doti potrebbe peccare in qualche leggerezza di troppo come accaduto nella passata stagione. Rafael – non una cima nelle uscite – e Pomini sono un rischio che non vale la pena correre. Lo stesso discorso per Bardi: anche se è il portiere della Nazionale Under 21, la difesa amaranto non garantisce troppe garanzie. Se si cerca un portiere di seconda fascia meglio puntare su Andujar (soprattutto quando il Catania gioca in casa), oppure Consigli. Brkic deve smaltire un brutto infortunio, Romero e Curci non sono troppo affidabili. Di Perin si dice un gran bene ma a Pescara l’hanno penalizzato la caterva di gol incassati.