Godin e l’addio all’Inter: «Mi hanno detto cosa pensava Conte»

godin cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Diego Godin ha parlato al termine del match contro l’Atalanta: le dichiarazioni del difensore del Cagliari

Diego Godin, difensore del Cagliari, ha parlato ai microfoni di DAZN al termine del match contro l’Atalanta.

PRESTAZIONE – «Noi che scendiamo in campo abbiamo sempre la voglia di vincere. L’Atalanta è una squadra che individualmente ha tanta qualità e si è visto nel risultato. Penso che abbiamo fatto tante cose buone, dobbiamo migliorare e fare tanto continuando a lavorare. La squadra è in crescita con ragazzi che hanno fatto la loro prima partita in A. Dobbiamo lavorare sulle cose non buone. Il gol? Non sono contento perché il risultato comanda su tutto».

CRESCITA – «Cerchiamo di lavorare ogni giorno col mister per imparare quello che ci chiede. Essere più vicini e un po’ più cattivi. Individualmente bisogna sempre migliorare perché fa la differenza».

LEADER – «Anche io devo migliorare. Oggi era dura giocare contro l’Atalanta, squadra fortissima, però dobbiamo pensare a migliorare e pensare a quello che abbiamo fatto bene e fatto male. Dobbiamo pensare alla prossima partita».

INTER – «È stato così. Mi hanno detto cosa pensava il mister, quello che voleva e poi ho preso la scelta di venire a Cagliari. Sono contento, sono arrivato con la voglia e con la forza di poter aiutare e crescere dentro questa squadra che può fare cose buone».