Inter, Cassano: “Io peggio di Balotelli, Moratti non un falso come altri”

© foto www.imagephotoagency.it

INTER CASSANO – Intervistato dai microfoni di Sky Sport ha parlato poco fa l’attaccante dell’Inter Antonio Cassano. Queste le parole del giocatore su molti argomenti:

“Siamo una squadra nuova, con tanti innesti fortissimi. In questi momento devono venire fuori i più bravi, io non ho la ricetta per uscirne: penso che in questo momento debba venire fuori la gente di personalità e gli altri debbano andargli dietro. Ci sono casualità, però non penso che il nostro problema sia solo dell’attacco: è un problema di equilibrio e dobbiamo venirne a capo, l’allenatore sa che soluzioni servono. Un gruppo meglio di questo io non l’ho mai visto in tanti anni: a me non piaceva Milano, ora che sono all’Inter anche Milano mi piace, qui ci sono grandi uomini.

Sui tanti colleghi e non: Stramaccioni è una grande persona, ci sa fare, gli interisti poi devono avere un grande orgoglio del nostro presidente, che non c’entra niente nel mondo del calcio, visto i tanti falsi che ci sono qui tra i dirigenti di grandi e piccole squadre. Kovavic? Ha grande personalità, sarà un grande, ne sono convinto, l’Inter ha fatto un grosso investimento. Se ho sentito Balotelli? No. Tra me e lui c’è una differenza: a lui piace andare sui giornali, a me meno, ma io ne facevo di peggio. Lui è un bravo ragazzo, io sono stato cacciato da 5 squadre. Se il derby ci fa paura? No, possiamo ritornare alla grande e fare una striscia positiva come all’andata. Gli scherzi a Nagatomo? Ti fa sempre ridere, è uno spasso lui. Il battibecco con il raccattappalle? Quando lo ero io con il Bari, anche io perdevo tempo, però domenica mi stava partendo la testa. Sneijder? In bocca al lupo, ma forza Inter. Col Chievo sono sicuro che la gente ci aiuterà, sono sicuro che vinceremo per ripartire”.