Juventus, Conte: «Copenaghen? Ricordiamoci del Nordsjaelland»

© foto www.imagephotoagency.it

JUVENTUS CONTE CONFERENZA CHAMPIONS LEAGUE COPENAGHEN – Congelato per il momento il campionato con il pareggio ottenuto in rimonta contro l‘Inter di Mazzarri, per la Juventus è già tempo di pensare all’esordio nella fase a gironi di Champions League contro il Copenaghen. Antonio Conte, allenatore della formazione bianconera, è intervenuto in conferenza stampa, alla vigilia dell’importante sfida contro la formazione danese. Queste le dichiarazioni del tecnico bianconero: «Con la gara di sabato contro l’Inter abbiamo iniziato un ciclo importante per la stagione, che vedrà 7 partite in 25 giorni. Dopo il Copenaghen affronteremo il Verona in campionato e poi di nuovo in Champions League contro il Galatasaray. inevitabilmente a un certo punto dovrò fare del turn over visto il numero di partite che ci attende ma non cambierà la nostra filosofia di gioco: sono certo che ognuno mi darà le risposte che cerco, confido molto nella rosa».

COPENAGHEN – Il tecnico predica massima attenzione per la sfida di domani: «In questi giorni abbiamo studiato l’avversario, giocano un bel calcio. Non capisco perchè si trovino in questa situazione in campionato. Dico ai miei, ricordiamoci della partita con il Nordsjaelland la scorsa stagione in cui strappammo un punto nei minuti finali con il gol di Vucinic. Quindi l’importante è rimanere concentrati per questa partita. Il Copenaghen è una squadra che gioca a calcio, utilizza un 4-4-2 o un 4-4-1-1 con linee di gioco ben definite. Ripeto, facciamo attenzione alla gara di domani e ricordiamoci il precedente dello scorso anno».

IL GIRONE – Conte prosegue l’analisi, facendo una dissertazione sugli avversari da incontrare nella fase a gironi: «Un anno in più di esperienze è fondamentale. Nella fase ai gironi della Champions League hai solo 6 partite ed è difficile recuperare se sbagli. Non esistono partite facili. Siamo stati sorteggiati in un gruppo molto interessante: il Real Madrid è favorito per il primo posto, ha speso molto in estate ed insegue il sogno della decima Champions League da molto tempo. Sulla carta si potrebbe affermare che Juventus e Galatasaray lottino per la seconda posizione, ma il Copenaghen può dare problemi a tutti».

PIRLO GIOCA – Conte continua nelle dichiarazioni: «Bisogna essere realistici, ma non vogliamo porre limiti a dove potremo arrivare. In Champions League siamo una delle outsider, ma siamo pericolosi. Dopo il pareggio contro l’Inter stiamo bene, spero che continueremo a non accettare mai la sconfitta. Pirlo? Sta bene: in questa fase non ha bisogno di riposare, domani giocherà».