Juventus, Matri: “Top player? Ne ho le scatole piene…”

© foto www.imagephotoagency.it

JUVENTUS MATRI – Oltre ad aver parlato della vittoria ottenuta sul campo del Chievo, Alessandro Matri ha parlato anche del mancato arrivo del celeberrimo top player in casa Juventus. L’attaccante bianconero, autore della prima rete sul campo del ‘Bentegodi’, ha ammesso di essere sollevato dalla chiusura del mercato, che proprio in questo senso stava portando via energie mentali importanti alle punte bianconere: “Purtroppo vi piace criticare l’attacco e non vi piace mettere in mostra il lavoro che facciamo. Però ci sta, se giochi nella Juventus devi accettare le critiche, devi risponde sul campo e devi vincere. Un calciatore deve assumersi le proprie responsabilità, deve sempre cercare di dare segnali quando è chiamato in causa. Poi è normale che a volte ci riesce e altre no, io sono contento perché qui a Verona, contro il Chievo, sono riuscito nel mio intento. Il top player? Questa l’ho già sentita dieci volte… Ed ecco il punto: si va alla ricerca di questo benedetto top player, ma se uno è attento capisce bene fino a che punto il top player lo voglia la società, oppure la stampa. A me sembra che lo voglia di più la stampa. Dunque nascono delle critiche esagerate, o meglio, forzate. Qua non c’è un top player, c’è una squadra che lavora di gruppo. Parlo anche per il mio reparto in generale ovviamente: noi lavoriamo per far gol ma anche per farlo fare. Se i movimenti, gli schemi ci mettono un po’ in ombra e finiscono per offuscare il nostro lavoro? Beh, anziché chiedermelo, se lo pensate scrivetelo e non criticate gli attaccanti. Non mi sono mai sentito in bilico durante questa sessione di mercato, né la società né il mio procuratore mi hanno riportato voci del genere.