Connettiti con noi

Hanno Detto

Juventus, Morata: «In bianconero non è un buon momento, ma siamo un grande gruppo»

Pubblicato

su

Morata

L’attaccante della Juventus Morata ha parlato del momento complicato che sta vivendo la squadra bianconera

Alvaro Morata, attaccante della Juventus, ha rilasciato un’intervista a El Pais dove ha parlato del momento complicato della squadra bianconera.

CONDIZIONE – «Sono stato via quasi un mese e nella fretta di rientrare non stavo bene fisicamente. Ho dovuto lavorare molto per la squadra e non ero lucido per fare gol. Le ultime partite le ho giocate a sinistra, quasi coprendo la fascia. L’importante è giocare e fare quello che chiede l’allenatore. Ovviamente mi piacerebbe giocare meglio e segnare più gol. Prima dell’infortunio stavo bene ed è stato difficile per me tornare».

LARGO A SINISTRA – «Ove necessario, in Serie A non stiamo vivendo un buon periodo, ma c’è un grande gruppo. È molto difficile arrivare in cima, ma ce l’abbiamo fatta prima. Tutto quello che dobbiamo fare è essere obiettivi, dimenticare le cose che non si possono fare e cercare prima di entrare nelle posizioni in Champions League e poi guardare avanti».

CRITICHE – «È spiacevole per chiunque. Quando la mia famiglia o gli amici cercano di distrarti per farti stare bene, ti dicono ‘non ti hanno fischiato, non gli è piaciuto il cambiamento…’ io gli dico sempre: ‘immagina un mio cugino che lavora in una stazione di servizio e iniziano a fischiare e insultare perché è finita un po’ di benzina.’ Non c’è nessuno perfetto, non siamo macchine, so cosa mi viene richiesto qui. Tutto ciò che è critico dal rispetto o che mi fischiano non può farmi arrabbiare, anche se mi dà fastidio, ma ci sono cose che devono essere dimenticate, come l’odio che si mostra. Non è una buona educazione, ho visto bambini con genitori e questi con facce arrabbiate ed è quello che impara il loro figlio. Comunque, penso che qualcosa stia cambiando, che le persone si stiano rendendo conto che ci sono dei limiti. Dentro il campo possono insultarmi o sputare».

LEGGI L’INTERVISTA COMPLETA SU JUVENTUS NEWS 24