Connettiti con noi

News

Kevin-Prince Boateng racconta: «Razzismo, ecco tutti gli insulti che ho ricevuto in carriera»

Redazione CalcioNews24

Pubblicato

su

Fiorentina Boateng Besiktas

In un’intervista a Sky Sports UK Kevin-Prince Boateng ha raccontato di come ha vissuto e affrontato il problema razzismo in carriera

Kevin-Prince Boateng ha vissuto in prima persona il problema razzismo durante la sua carriera. L’ex giocatore di Fiorentina e Milan ha raccontato ai microfoni di Sky Sports Uk  l’episodio avvenuto il 3 gennaio 2013, in un’amichevole tra i rossoneri e la Pro Patria, quando lasciò il campo a causa dei cori razzisti:

«Quello è stato il momento in cui ho deciso che era troppo. Mi sentivo triste e arrabbiato, volevo mostrare al mondo che non avrei mai più accettato queste cose. Quando ero più giovane ho cercato di ignorare il razzismo. Le persone che mi conoscono mi dicono che ho pianto, sono andato a casa e non ho detto più nulla. Ero un codardo, non ero abbastanza forte. Ora non sono più un codardo. Nella mia carriera mi hanno fatto il gesto della scimmia. Mi hanno detto che per ogni gol che avrei segnato mi avrebbero tirato una banana. E poi ‘ti metteremo in una scatola e ti riporteremo nel tuo paese’, ‘negro’, mi hanno gettato acqua e mi hanno detto che mi avrebbero pulito perché ero sporco».

Advertisement