Connettiti con noi

Juventus News

Llorente: «Mi trovo bene all’Udinese, alla Juve c’erano grandi giocatori»

Pubblicato

su

Fernando Llorente nella serata di ieri è stato ospite di “Udinese Tonight”, il talk show bianconero di Udinese TV. Le sue parole

Fernando Llorente nella serata di ieri è stato ospite di “Udinese Tonight”, il talk show bianconero di Udinese TV. Le sue parole.

GOL – «Sono molto contento del gol segnato contro il Sassuolo. Ci tenevo tanto a segnare. Mi sono trovato benissimo a Udine da subito. La società è ottima, con delle fantastiche strutture e mi mancava solo il goal. Sono contento di aver aiutato la squadra, era una partita importante per noi per allontanarci dalla zona calda. Adesso siamo un po’ più tranquilli ma dobbiamo continuare a vincere per dimostrare dove possiamo arrivare».

NAPOLI – «Gattuso e Gotti hanno due modi diversi di vedere il calcio. Gattuso propone sempre di giocare la palla da dietro. L’Udinese, invece, gioca in funzione di come la squadra ospite ci viene a pressare. Se ci pressano tanto giochiamo diretti e saltiamo  le linee; se ci lasciano giocare noi giochiamo».

JUVENTUS – «Nella Juve, con Conte e Allegri, facevamo il 3-5-2 e giocavamo abbastanza simili a come facciamo con Gotti. Alla Juventus c’erano grandissimi giocatori e dovevamo dominare le partite. A Udine, per adesso, stiamo facendo un grande blocco difensivo e poi cerchiamo di andare in contropiede. Con i risultati che stiamo ottenendo guadagneremo in fiducia».

TATTICA – «In Italia si dà tanta importanza alla tattica. Prima di giocare in Serie A non avevo quasi mai lavorato tatticamente. Alla Juve, con Conte e Allegri, si lavorava tanto di tattica. In Italia le squadre basano quasi tutto sulla tattica». 

DE PAUL – «Rodrigo negli ultimi anni ha dimostrato di essere un top player. Sta giocando ad un livello altissimo. Ha una mentalità da vincitore e lo dimostra in ogni partita.  E’ un ottimo capitano che sa come motivare la squadra».

Advertisement