Masiello: «Italia? Resta un sogno. Il mio passato pesa»

masiello
© foto www.imagephotoagency.it

Il difensore dell’Atalanta, Andrea Masiello, ha parlato della mancata convocazione in Nazionale e del momento della Dea in Serie A

Nonostante gli ottimi campionati giocati con la maglia dell’Atalanta, Andrea Masiello non è riuscito neanche stavolta ad ottenere la convocazione per la Nazionale. Il difensore, ad Ansa, ha provato a spiegarne il motivo: «Credo che per me l’Italia resterà solo un sogno. Il mio passato pesa, ecco perché non sono visto come tutti gli altri. Come tutti, però, aspiro a vestire la maglia azzurra». Queste le sue parole in riferimento a quanto accaduto con il Calcioscommesse.

Il giocatore ha poi parlato del campionato della sua Atalanta: «Non stiamo facendo la corsa sulla Samp, proviamo solo a fare del nostro meglio e arrivare a maggio freschi senza commettere errori, perché appena si sbaglia la classifica cambia. E’ una bella lotta, anche perché neanche la Fiorentina molla. Noi siamo stati bravi a recuperare terreno sulle avversarie prima della sosta». 

Infine il giudizio sui propri compagni di reparto: «Mancini? Mi ha impressionato e Gasperini sta facendo venire fuori le sue qualità. Caldara? Può già giocarsi le sue chance con la Juventus e con la Nazionale, è pronto».